Genoa - Heerenveen: netta vittoria rossoblù

 di GianPiero Gallotti articolo letto 1102 volte

Inizia il secondo tempo e non si fa quasi a tempo ad annotare l'ingresso di Izzo al posto di Biraschi che il Grifone raddoppia.

Gol ancora di Veloso, realizzato al termine di una bellissima combinazione in contropiede fra Pandev e Simeone finalizzata appunto dal giocatore portoghese.

Nonostante il doppio vantaggio l'andazzo della partita però non cambia, con le incursioni della squadra olandese prontamente  rintuzzate dalla retroguardia rossoblù, lesta poi a far ripartire l'azione con gli scatenati attaccanti del Grifone.

Bravissimo in particolare l'estremo difensore dell'Heerenveen a parare un bella conclusione di Giovanni Simeone, lesto ad infilarsi nell'area avversaria per boi battere con precisione verso la porta.

Il tecnico olandese corre quindi ai ripari facendo alcuni cambi fra i suoi giocatori, ma senza riuscire però ad apportare  particolari effetti benefici alla sua squadra.

Anche Juric a questo punto ricorre ai cambi inserendo Omeonga, Palladino e Rosi al posto di Ninkovic, Lazovic e Bertolacci.

L'andamento della gara continua però a non mutare e così al 27° il Genoa fa tris grazie ad una rete su calcio di rigore (fallo commesso da un difensore olandese ai danni di Laxalt) messa a segno da Giovanni Simeone.

Appena il tempo di uscire per essere sostituito da Galabinov (fuori anche Pandev per Taarabt) che il Genoa fa il poker, ancora su calcio di rigore.

Ad essere atterrato questa volta è Palladino, che si incarica anche della trasformazione per il 4 - 0 finale.

Al 32° standing ovation per Veloso, sostituito da Cofie. Applausi strameritati per il giocatore portoghese autore, oltre che delle prime due reti, anche di una prestazione eccellente.

Prima del termine del match il Genoa avrebbe potuto anche realizzare la sua quinta marcatura, ma è la traversa a dire di no alla bellissima conclusione di Taarabt.

Insomma, un gran bel Genoa.

Concentrato, determinato e voglioso di ben figurare contro qualsiasi avversario.

Complimenti davvero ai ragazzi in Maglia rossoblù e al loro condottiero.

 

Gip