Genoa - Lecce: le pagelle dei rossoblù

12.08.2018 00:46 di GianPiero Gallotti articolo letto 2067 volte

Queste le nostre pagelle ai giocatori rossoblù dopo la brillante vittoria in Coppa Italia di questa sera al Luigi Ferraris contro il Lecce:

 

Marchetti:  6

Poco impegnato dagli attaccanti salentini, tranne in una occasione quando è chiamato a deviare di pugno un pallone insidioso. La ruggine accumulata nella scorsa stagione sembra smaltita. Dà sicurezza alla difesa.

 

Zukanovic:  6

Non patisce particolarmente gli avversari che arrivano dalle sue parti.

 

Spolli:  6,5

Si piazza al centro della difesa e respinge in ogni modo i palloni che transitano in area. Dalle sue parti non si passa.

(Gunter:  6,5  Come il compagno mette grinta e determinazione su ogni pallone)

 

Biraschi:  6

Buona corsa e gambe che sembrano già in forma campionato.

 

Criscito:  7

Torna a giocare con la Maglia rossoblù come promesso quando andò via. La voglia e la qualità sono le stesse di allora, impreziosite però dall'esperienza accumulata in Russia. Un campione vero, oltre che un Capitano esperto. Il perno di questo Genoa Ballardiniano.

 

Romulo: 6

Non parte benissimo, ma si rifà col trascorrere dei minuti. Gara preziosa.

 

Hiljemark:  6,5

Solito motorino del centrocampo.

 

Lazovic:  6,5

Sembra cresciuto rispetto alla scorsa stagione. Più dinamico e concentrato. Avanti così.

 

Pandev:  7

La sua classe non la scopriamo stasera. Cerca il gol, ma solo un po' di sfortuna e la bravura del portiere avversario gli negano questa gioia.

(Bessa:  6  Mette dinamicità e agonismo al servizio della squadra)

 

Kouamè:  6,5

Rapido e determinato. Costruisce alcuni appoggi ai compagni davvero pregevoli. Giocatore interessante.

 

Piatek:  Senza Voto

Che voto si può dare ad un giocatore che mette a segno quattro reti in 37 minuti al suo esordio ufficiale? Sarebbe troppo banale dargli un voto alto. Meglio astenersi. A lui il voto questa sera lo ha dato il popolo rossoblù con la standing ovation che gli ha riservato al momento della sua sostituzione.

(Mazzitelli:  6  Ci mette la giusta voglia di fare).

 

Gip