Genoa pagelle, la difesa non c'è; Piatek e Kouamé non bastano

23.09.2018 17:20 di Franco Avanzini   Vedi letture

Una prestazione negativa per il genoa a Roma, casa Lazio. Difesa lontana parente di quella dello scorso anno, per fortuna si salva l'attacco con il solito inesauribile Piatek e un Kouamé interessante. In mezzo al campo si rivede Sandro che non incide mentre Hiljemark e Romulo sono stati surclassati dalla tecnica e dalla velocità avversaria. ma ecco le nostre pagelle.

Marchetti voto 5.5: altre quattro reti subite dopo le cinque patite a Reggio Emilia, questa volta ha sicuramente meno colpe se la difesa non chiude i buchi

Biraschi voto 5.5: va mollo su Immobile nella ripresa regalando lo scatto all'ex Genoa; nel primo tempo un errore importante su di un rilancio. Insomma non una giornata positiva

Spolli voto 5: non è al top della forma, non da sicurezza al reparto e patisce la vivacità avversaria; dispiace ma avrebbe bisogno di un po' di riposo (26' p.t. Kouamé voto 6: la sua velocità ha messo in difficoltà la difesa avversaria, assist a Piatek a parte, subisce un fallo non sanzionato mentre era lanciato a rete)

Zukanovic voto 5: troppo compassato, troppo statico sul primo gol laziale di Caicedo. Va ad una velocità che è la metà di quella avversaria

Gunter voto 5.5: cambia ruolo a gara in corso, da esterno difensivo passa a fer il centrale dopo l'uscita di Spolli. I mezzi ci sono anche se la giornata non è delle migliori

Romulo voto 5.5: una veloce sortita offensiva nel primo tempo, una chiusura bella nella ripresa ma anche troppi errori in mezzo al campo (dal 12' s.t. Lazovic voto 4.5: chi l'ha visto? questa volta una prova davvero inconsistente)

Hiljemark voto 5: in mezzo al campo sbaglia molto e viene preso spesso in velocità dagli avversari. Svedese che non riesce a cucire le trame di gioco per i suoi  

Criscito voto 5.5: capitano che non punge, tiene la posizione ma sbaglia anche qualche pallone di troppo

Bessa voto 5: il secondo gol laziale è in parte suo. Non si può rischiare una giocata davanti alla propria area di rigore, Parolo gli ruba la sfera e poi Immobile segna. Gira molte posizioni in campo ma senza gran costrutto

Medeiros voto 5: un paio di tentativi velleitari e un dribbling interessante tra tre avversari ma alla fine non punge mica tanto (dal 17' s.t. Sandro voto 5: è la prima e va atteso ma in 30 minuti in pratica tocca solo tre palloni)

Piatek voto 6.5: toccherà si e no due/tre palloni buoni in tutta la gara ma uno la manda in fondo al sacco, cosa si vuole di più? Semmai deve sperare che la difesa diventi un pochino più attenta soprattutto lontano dal Ferraris