La "notte del giudizio" ha i colori del River Plate

09.12.2018 23:26 di GianPiero Gallotti articolo letto 627 volte

Sarà una notte magica per le vie di Buenos Aires e di Madrid per i tifosi del River Plate, freschi vincitori della Copa Libertadores.

Il Superclasico, da poco terminato allo stadio Santiago Bernabeu di Madrid, ha infatti visto trionfare i Milionarios per 3 - 1 nei tempi supplementari, dopo che i novanta minuti si erano chiusi con il punteggio di 1 - 1.

Punteggio maturato grazie alle reti di Benedetto, che al 44° portava in vantaggio il Boca, e dell'ex rossoblù Lucas Pratto, autore al 68° della splendida rete che mandava le due squadre all'extra time.

Supplementari che si mettevano però subito in salita per il Boca, che dopo due soli minuti restava in dieci uomini a causa dell'espulsione per doppia ammonizione di Barrios.

La superiorità numerica dava così un bel vantaggio ai giocatori biancorossi, che dopo nove minuti trovavano con l'ex pescarese Quintero la rete del vantaggio.

La disperazione degli Xeneizes si trasformava però in feroce voglia di riequilibrare il match, con Tevez e compagni decisi ad attaccare a testa bassa e senza più alcuno schema la difesa del River.

Ma la loro voglia nulla poteva però contro il destino avverso, che assumeva le sembianze del palo sul quale si andava a stampare il tiro della disperazione di Leonardo Jara.

Sul capovolgimento di fronte, complice il disperato tentativo del portiere del Boca Andrada, che lasciava la propria porta sguarnita portandosi anch'esso in attacco alla ricerca di un gol che sarebbe diventato leggenda, il River Plate chiudeva poi i conti con Martinez, che si involava solo soletto verso la porta avversaria rimasta desolatamente vuota.

Il River Plate è dunque campione sudamericano, ma onore comunque al Boca Juniors, che esce a testa alta da questo doppio confronto, giocato dagli Xeneizes con tecnica e cuore, senza risparmiare neppure una goccia di sudore.

La lunga "notte del giudizio" si colora dunque di biancorosso.

E sarà davvero una lunga e magica notte per i tifosi dei Milionarios.

 

Gip