Genoa, il consuntivo ad un terzo dall'inizio stagione

10.11.2016 14:22 di Franco Avanzini articolo letto 284 volte

Un terzo o quasi del cammino del Genoa in questo campionato è andato e Lino Marmorato, per la sua trasmissione Genoa Inside, in onda al martedì su Antenna Blu canale 16 del digitale terrestre con inizio alle ore 20.45, ha sentito i giornalisti delle varie testate genovesi nella sala stampa del Luigi Ferraris ponendo loro un'unica domanda: un consuntivo dopo 12 gare di campionato del Genoa, le cose positive e quelle negative. Ecco le risposte dei colleghi.

Claudio Onofri (commentatore SKY): “Il bilancio è positivo. Il Genoa ha una sua identità, quando va sotto sa sempre reagire. Sta facendo un campionato in linea con le previsioni e potrà togliersi qualche soddisfazione cammin facendo. Una buona impressione mi sta facendo Ninkovic che potrebbe esser paragonato al Ricci del Crotone dello scorso anno”.

Elio Felice (RAI): “Il consuntivo è positivo. Ha il giusto carattere. Peccato per le occasioni sprecate contro Empoli, Pescara e Udinese. L'unica gara sbagliata completamente sinora è quella di Bergamo”.

Valerio Arrichiello (Il Secolo XIX): “Il Genoa poteva avere qualche punto in più, mi riferisco alle gare contro Empoli, Pescara e la stessa Udinese. Per contro ci sono state la grande vittoria contro il Milan e la buona prestazione con il Napoli. Molto dipenderà poi dalla gara da recuperare contro la Fiorentina. Comunque per me il bilancio è positivo”.

Andrea Schiappapietra (Il Secolo XIX): “In termini di classifica occorre non dimenticare che c'è ancora una gara da recuperare. Ultimamente ho notato un calo fisico in due o tre giocatori che sinora hanno tirato la carretta come Rincon e Rigoni. Mancano probabilmente dei grossi ricambi e anche un po' di fortuna se si pensa ai guai fisici avuti dai vari Ninkovic, Pandev e Ocampos”.

Mauro Casaccia (Il Secolo XIX): “Il Genoa è in linea rispetto a quanto preventivato. E' un buon Genoa che ha avuto poche cadute. La distanza dai sogni è dovuta ai pareggi ottenuti contro Empoli, Pescara e Udinese anche se i friulani sono certamente una squadra migliore rispetto a toscani e abruzzesi. Molto importante sarà il mese di dicembre con la Tim Cup e il campionato. Questa squadra ha una sua identità e solidità difensiva se escludiamo la gara di Bergamo. Manca il salto di qualità che potrebbe arrivare grazie alle prestazioni dei vari Ninkovic e Ocampos. Vedo un Veloso migliorato rispetto al passato”.

Marco Bisacchi (Tuttosport): “Bilancio molto positivo. Juric ha dato una sua identità a questa formazione. Bergamo unica gara negativa e non bene qualche decisione arbitrale che hanno intaccato alcune sfide. Nonostante la sconfitta nel derby il Genoa non ha sfigurato”.

Maurizio Moscatelli (ANSA): “Intanto ricordiamoci che manca una gara al Genoa, quella contro la Fiorentina. Il bilancio è positivo tenendo presente che Juric era all'esordio in Serie A. Ci sono giocatori che stanno crescendo bene come Orban e Ninkovic. Ocampos deve crederci invece un po' di più. Manca a questa squadra il cambio di passo durante le partite e qualche punto dovuto a qualche decisione arbitrale non perfetta contro le squadre piccole”.

Emanuela Mortari (Genova24.it): “Juric sta sostituendo degnamente Gasperini. Mi piace il dialogo che ha coi giocatori. Questo che sta crescendo è un ottimo gruppo che sta lavorando bene mettendo in pratica gli schemi di gioco in maniera positiva. Manca qualche punto che avrebbe potuto lanciare ancora più questa squadra in classifica. Il recupero contro la Fiorentina sarà molto importante in tal senso”.