Genoa, un'altra tappa verso il traguardo salvezza, Napoli!

09.05.2022 13:06 di Franco Avanzini   vedi letture

L'ennesima settimana di passione per il Genoa e per i suoi tifosi è iniziata. Dopo il successo interno contro la Juventus, domenica pomeriggio ecco un altro match da non sbagliare nonostante sia contro una big del campionato: il Napoli. Anche in questo caso dovranno esser importanti le motivazioni messe in campo. Da una parte la voglia di conquistare una salvezza che pareva praticamente impossibile e che comunque resta tutt'altro che semplice. Dall'altra parte invece una compagine che non ha nulla più da chiedere al campionato avendo già conquistato la matematica certezza di partecipare alla prossima Champions League.

Carattere, grinta, corsa e buona volontà dovranno unirsi all'affollare con un numero altro di giocatori l'area di rigore avversaria. Magari anche rischiando di subire anche qualche contr'offensiva avversaria. Ma d'altra parte il Genoa non può fare altrimenti. Non potrà giocare chiudendosi e pensando solamente a difendersi ma dovrà cercare o almeno provare di costruire qualche buona palla gol che poi chiaramente va concretizzata.

Le partite si sa durano novanta e più minuti (oramai siamo abituati a gare che terminano al 96esimo ad addirittura al 100esimo minuto) quindi occorrerà pure non avere fretta, giocare con attenzione e calma ma con tanta intensità coi calciatori che dovranno aiutarsi l'uno con l'altro come peraltro fatto anche nelle precedenti gare. Poi toccherà a mister Blessin valutare il lavoro svolto in settimana e quindi mandare in campo la migliore formazione possibile e, coi cinque cambi ancora di più, variarla a partita in corso nel caso del bisogno.

Genoa che al solito non sarà lasciato solo: la Gradinata Nord ha più volte scandito venerdì sera a fine partita il fatto di spostarsi in massa nella città campana. Di certo il calore del tifo rossoblu non mancherà e potrà essere un'arma in più nella corsa salvezza genoana. Una salvezza che potrà arrivare solamente con i successi rossoblu ma anche qualche "sbadataggine" delle formazioni che stanno sopra in graduatoria. E in un campionato così strano dove tutto è possibile, chissà che il "miracolo sportivo" possa realmente avvenire.