Atalanta-Genoa, il secondo tempo dell'incontro di Bergamo (live)

17.01.2021 18:59 di Franco Avanzini   Vedi letture

Finisce 0 a 0 tra Atalanta e Genoa

Squadre davvero molto stanche

Saltati gli schemi a tre minuti dalla fine

Cinque i minuti di recupero 

Al 44' proteste per un presunto fallo di mano in area Genoa che l'arbitro lascia correre

Entrano nella Dea Lammers e Maehle al posto di Hateboer e Ilicic

Ammonito Gosens per gioco scorretto

Al 37' punizione dalla destra di Ilicic, tocca di testa Muriel, sfera fuori area dove arriva de Roon che calcia sopra la traversa

Entra Onguéné al posto di Zappacosta

Due minuti dopo Gosens calcia, Goldaniga tocca la palla e Perin ci mette i pugni

Alla mezzora punizione dalla sinistra battuta da Muriel, sfera velenosa che finisce a fondo campo

Ammonito Zappacosta per gioco falloso

Calcia l'ex sampdoriano con sfera alta sopra la traversa

Al 28' punizione dal limite per la Dea, sul pallone Muriel e Ilicic

Ammonito Goldaniga per gioco scorretto

Pandev va in campo per Pjaca

Assedio Atalanta alla porta di Perin; al tiro va Muriel alto

Miranchuk sostituisce Malinovskyi in casa nerazzurra

Al 20' grande occasione per la dea con Hateboer che colpisce il palo esterno alla destra di Perin 

Ottimo anticipo in area di Czyborra su Hateboer 

Al 13' Ilicic indietro a Toloi che calcia al volo, sfera alta sopra la traversa

Goldaniga prende il posto di Masiello e Behrami entra per Strootman mentre nell'Atalanta Muriel sostituisce Zapata

Meno propositiva la squadra di Ballardini, qualche metro indietro rispetto alla prima parte di sfida

Tiene bene il campo il Genoa anche in questo avvio di ripresa

Partiti dallo 0 a 0 del primo tempo

Si ripartirà a breve con un cambio in casa rossoblu, Zajc lascerà il campo a Lerager  

Atalanta e Genoa torneranno in campo per la disputa del secondo tempo sul terreno del Gewiss Stadium col punteggio di 0 a 0. Bene il Grifone nella prima frazione di gara. La squadra di mister Ballardini ha avuto alcune buone occasioni per passare in vantaggio contro una Dea che solo nella parte finale di partita ha avuto qualche opportunità per fare male a Perin e compagni.