Criscito: "Siamo un gruppo che lotta su tutti i palloni, guai a fermarci"

Bella chiacchierata del capitano del Genoa Criscito ad un collega di tuttomercatoweb.com nella quale ha toccato alcuni interessanti argomenti
19.02.2021 10:50 di Franco Avanzini   Vedi letture
Fonte: tuttomercatoweb.com

Bella intervista rilasciata in esclusiva ad un collega della testata tuttomercatoweb.com al capitano del Genoa Mimmo Criscito. Una vita in rossoblu, dalle giovanili alla prima squadra passando per una breve esperienza alla Juventus ed una, più lunga, allo Zenit San Pietroburgo in Russia. Il momento del Grifone, imbattuto da sei turni: "Stiamo facendo bene - spiega al collega - ma ancora non abbiamo raggiunto l'obiettivo, non dobbiamo mollare".

Sulla sua condizione fisica dopo l'uscita dal campo per un infortunio nella gara pareggiata a Torino contro i granata: "Mi alleno coi compagni e sono a disposizione dell'allenatore, per due giorni ho avuto la caviglia gonfia". Una retroguardia genoana diventata imperforabile: "Merito non solo della difesa ma di tutta la squadra, partendo dagli attaccanti, passando per i centrocampisti, gli esterni ed i difensori sino al portiere. Siamo una squadra unita e tutti lottiamo con sacrificio su ogni pallone".

Genoa che ha un gruppo di calciatori unito: "Certo, siamo molto uniti e andiamo tutti verso la stessa direzione". Dall'arrivo di mister Ballardini la compagine rossoblu ha svoltato imperiosamente: "Ha portato la sua esperienza. Già lo conoscevo io. Sappiamo che quando si arriva ad un cambio di allenatore il fallimento è di tutti. Non meritavamo quella posizione di graduatoria. Siamo una squadra importante con una storia alle spalle e un presidente serio che ha investito tanto. Il Genoa merita questi risultati e il fatto che noi giocatori lottiamo su ogni pallone che è quello che vogliono i nostri tifosi".

Prossime gare, il Verona a Marassi e l'Inter a San Siro: "Le affronteremo come al solito, in maniera seria senza abbassare la guardia. Tutte le partite del nostro campionato sono difficili. Naturale come a Milano si parta svantaggiati vista la forza dell'avversaria. Ora però dobbiamo pensare alla gara contro la squadra di Ivan Juric che sta facendo bene". Su Strootman, il capitano Criscito spiega: "E' un professionista e lo ha dimostrato appena arrivato. Da l'esemio a tutti, arrivando sempre per primo". 

Un Genoa che in squadra ha molti giovani: "Noi più anziani cerchiamo di aiutarli a crescere nella loro vita professionale, loro ci ascoltano e ci seguono". Criscito e Genova: "Il Genoa per me è il calcio. Dopo sette anni in Russia volevo tornare. Sono fiero di essere capitano di questa squadra che è la mia squadra del cuore e sono orgoglioso di esserlo".

Sul ritorno a Genova: "Ero a casa a San Pietroburgo, sono bastati cinque minuti, dopo aver parlato col Presidente che ringrazio per avermi voluto qui". Sul proprio futuro: "Per il momento penso solo a giocare. Il calcio mi piace e non voglio fermarmi. Sono contento di studiare da allenatore, in futuro mi piacerebbe avere questa possibilità".