Genoa, trasferta al Tardini con il "solito" seguito di "innamorati" rossoblù

01.02.2023 12:01 di Franco Avanzini   vedi letture

Saranno in tanti al Tardini per seguire il Genoa in questa domenicale trasferta contro il Parma. Polverizzati i tagliandi messi a disposizione della società ducale, la speranza adesso è che ne possano arrivare altri perché la "voglia di Genoa" è altissima tra il popolo rossoblu. Una voglia corroborata dai risultati positivi dell'era Gilardino. In Emilia di fronte ci sarà una squadra che non sta andando bene ma che comunque resta sempre una "big" di questo torneo.

Inutile girarci attorno, il "grande vecio", calcisticamente parlando, Gianluigi Buffon è l'emblema di questa compagine. Gli anni passano ma lui è sempre in campo, tra un acciacco e l'altro ed ovviamente non ha dimenticato come si para. Non mancano gli ex genoani, ovviamente. Cristian Ansaldi a Genova aveva vissuto una grande stagione nel 2015/2016 con 24 presenze, tante discese sulla fascia e applausi ricevuti. In mezzo al campo da questa sessione di mercato è arrivato Luca Zanimacchia che ha fatto parte delle giovanili rossoblu. Con la prima squadra tante panchine ma mai in campo.

Sicuramente occhi aperti su Franco Vasquez, geniale giocatore che talvolta regala colpi di genio, come il gol realizzato qualche gara fa. Un trequartista da 17 reti in 53 presenze con la casacca del Parma.

In Serie B questo confronto è stato giocato al Tardini in sette circostanze ed il Genoa non ha mai vinto conquistando cinque pareggi e subendo due sconfitte. L'ultimo confronto tra le due squadre, sempre nella serie cadetta e sempre in casa emiliana, nella stagione 1988/1989. Si concluse 1 a 1 con vantaggio locale realizzato da Di Carlo e pareggio ligure di Davide Fontolan.  


Altre notizie - Copertina
Altre notizie