Sampdoria-Genoa, le probabili formazioni: chi in porta al posto di Perin?

25.11.2020 19:21 di Franco Avanzini   Vedi letture

Perin, Biraschi, Zappacosta, Criscito e Cassata assenti a causa di alcuni infortuni; Pjaca e Rovella che tornano e sono disponibili per la gara più importante della stagione che si ripete a distanza di venticinque giorni. Il derby è il derby e va assolutamente rispettato anche se in palio c'è un ottavo di finale praticamente impossibile perchè metterà di fronte alla vincente la Juventus. La formazione però non è semplice da individuare. Probabilmente il tecnico Rolando Maran, come peraltro il dirimpettaio Claudio Ranieri, avrebbero preferito evitare una gara di tale portata. Il campionato, soprattutto in casa Genoa, ma non solo, è di basilare importante e la classifica, in questo caso dei rossoblu, va risistemata al più presto. 

Intanto la porta: Marchetti sulla carta sarà il titolare con Paleari che, giunto negli ultimi giorni di mercato, potrebbe insediarlo. Probabilmente sarà il più esperto portiere a scendere in campo anche perché si "scalderebbe" per la partita, ben più importante, di lunedì sera quando al Ferraris arriverà il Parma in una sfida assolutamente da non sbagliare. Se vogliamo sistemare la squadra in campo opteremmo per un 3-5-2. I tre davanti al numero uno dovrebbero essere Goldaniga, Zapata e Masiello. 

In mezzo al campo tornerà Rovella che si prenderà il posto da titolare. Sull'out di destra potrebbe esserci Paolo Ghiglione a sinistra invece Czyborra con Radovanovic o Badelj e Zajc gli altri interpreti del ruolo. Davanti il duo più gettonato è quello con Pandev e Scamacca. Questo il possibile schieramento al fischio di avvio:

Marchetti, Goldaniga, Zapata, Masiello, Ghiglione, Rovella, Radovanovic, Zajc, Czyborra, Pandev, Scamacca 

In casa Sampdoria non ci dovrebbero essere Quagliarella e Colley. Tornerà rispetto alla gara di campionato persa in casa contro il Bologna Augello mentre in attacco si dovrebbe rivedere il recuperato Manolo Gabbiadini. Dubbio in mezzo al campo dove Verre potrebbe esser lanciato nella mischia dall'inizio. Formazione che proviamo a mandare sul terreno di gioco con il 4-2-3-1:

Audero, Beretsynski, Yoshida, Tonelli, Augello, Ekdal, Thorsby, Candreva, Verre, Jankto, Gabbiadini