Serie A nel caos: saltano quattro gare ma potrebbero diventare cinque

05.01.2022 20:40 di Franco Avanzini   vedi letture

Il Covid 19 manda in tilt la Serie A. Tanti, quasi cento, i calciatori risultati positivi all'interno delle varie squadre della massima serie, nessuna esclusa. Così ecco che le ASL si sono mosse non permettendo ad alcune società di poter prendere parte alla propria di partita. E' il caso della Salernitana che è stata la prima società ad esser fermata e non giocherà il match casalingo contro il Venezia. 

Oggi a ruota sono arrivati lo stop per il Torino che non andrà a Bergamo ad affrontare l'Atalanta, per il Bologna che non potrà così ospitare l'Inter e per l'Udinese che nel pomeriggio aveva già disdetto il volo charter che l'avrebbe dovuta portare a Firenze per giocare il match contro la compagine del tecnico Italiano.

Quattro le gare certe di non giocarsi ma ce n'è una quinta a forte rischio: è Juventus-Napoli. La squadra partenopea è partita regolarmente per Torino ma, giunta in Piemonte, ha saputo da una ASL della città campana di non poter schierare tre giocatori (Zielinski, Lobotka e Rrahmani) che sono venuti a contatto con "positivi", non hanno effettuato la terza dose del vaccino e la seconda l'avevano ricevuta da più di 120 giorni. Con la rosa già ristretta da altre assenze ecco che i partenopei sarebbero costretti a ricorrere ad elementi della Primavera per riuscire a mandare in campo un undici titolare. 

Toccherà adesso alla Lega dipanare la matassa ed ufficializzare le partite che non si giocheranno. Attenzione perché anche alcune gare della seconda giornata di ritorno che si dovrebbero giocare in questo fine settimana rischiano di saltare.