Serie A, sarà importante la panchina lunga in una calda estate

03.06.2020 15:01 di Franco Avanzini   Vedi letture

Tutto stravolto rispetto al passato, tutto ciò a causa della pandemia di Coronavirus Covid-19. Il calcio cambia volto, non si gioca col freddo invernale bensì con il caldo estivo. E anche la preparazione delle varie squadre che tra una ventina di giorni circa torneranno a calcare i campi verdi dei vari stadi italiani diventa specifica al momento. Caldo, umidità e una maggiore perdita di liquidi porteranno i calciatori ad uno sforzo maggiore rispetto al passato.

Saranno importanti, mai come in questo periodo, le riserve. Avere una panchina lunga infatti sarà basilare per permettere ai titolari di poter, ogni tanto, tirare il fiato, tenendo presente soprattutto che si giocherà praticamente ogni tre giorni.

Su questo senso il Genoa può "vantarsi" di avere una panchina lunga che permetterà al tecnico Nicola di cambiare in corsa la squadra. Se, come pare, le cinque sostituzioni saranno attuabili ecco che a maggior ragione tale situazione sarà ancora più importante.

Si torna a giocare è vero ma lo si farà in maniera davvero singolare, senza pubblico. In tal senso potrebbe però essere decisa una parziale apertura degli stadi. Una percentuale minima di persone che potrebbero entrarvi. Ma come decidere chi potrà farlo e chi no? A Genova è matematico che non potranno entrare tutti gli abbonati dei rossoblu. Trovare come risolvere l'enigma non sarà semplice, qualcuno infatti sarà comunque scontento qualunque decisione venga presa. Ma di questa situazione se ne è parlato neppure troppo, su richiesta di alcuni dirigenti italiani, anche se ancora non è stato fatto nulla e non è detto che la situazione si possa sbloccare, almeno per la stagione 2019/2020. Magari ci si potrà tornare per quella successiva.