Genoa-Modena, il primo tempo della sfida genovese (live)

17.09.2022 16:10 di Franco Avanzini   vedi letture

Due minuti di recupero

Ammonito Magnino per gioco falloso

GOOOLLL DEL GENOAAAA al44' segna Jagiello servito da Portanova con un tiro fendente che batte Gagno, 1 a 0

Macchinoso Coda in area frenato agevolmente da un difensore avversario

Ancora Yalcin propositivo, lancia Jagiello che in diagonale dalla destra calcia a fondo campo

Al 30' Yalcin si libera bene e calcia, coi piedi respinge la palla Gagno

Arbitro che assegna un rigore al Modena, interviene guardalinee alzando la bandierina e salvando il Genoa, fallo di Dragusin su Diaw

Partita che non si sbocca, sulla sinistra il Genoa sfonda facilmente ma sembra tutto lasciato all'improvvisazione

Al 18' bella discesa di Pajac sulla sinistra, cross teso, deviazione di un difensore in angolo

Prima azione avversaria due minuti dopo con Diaw che semina avversari, entra in area e viene frenato dall'uscita di Martinez

Al 12' Pajac da fuori area, rasoterra parato a terra dal portiere dei canarini

Ammonito Gargiulo per gioco scorretto

Al 9' prima azione genoana con Portanova che aggancia bene in area ma davanti a Gagno calia alto, grande occasione sprecata

Insiste in avanti il Grifone ma non crea opportunità per provare a tirare in porta

Gara iniziata, dopo un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell'alluvione nelle Marche, con il Genoa che manovra

Formazioni che si stanno preparando al centro del campo, siamo oramai vicini al fischio d'avvio

Le due squadre hanno svolto il riscaldamento in campo e a breve vi torneranno per iniziare la sfida. Da rilevare che sarà osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell'alluvione che in questi ultimi giorni ha colpito le Marche. 

Tre punti, non ci sono alternative. Il Genoa deve vincere per scacciare qualche piccola "voce" e risistemare le cose al suo giusto posto. Contro il Modena sulla carta non sembra esserci partita. Due rose differenti, due compagini con obiettivi diversi: da una parte una corazzata e dall'altra una compagine che punta ad una tranquilla salvezza e che sinora non è riuscita a mettere in mostra il proprio potenziale. Mister Blessin ha perso Ekuban e non può contare sullo squalificato Gudmundsson. Certamente due assenze di rilievo, entrambe nella zona d'attacco. Ha però gli elementi giusti per poter conquistare un successo, possibilmente convincente, che gli permetta di andare alla sosta in maniera più tranquilla.