Genoa pagelle, Sturaro ci mette grinta ma in troppi girano a vuoto

09.01.2022 20:30 di Franco Avanzini   vedi letture

Queste le nostre pagelle dopo la gara disputata quest'oggi al Ferraris contro lo Spezia di mister Thiago Motta

SIRIGU voto 6: tiene il punteggio sul minimo scarto con alcuni buoni interventi 

OSTIGARD voto 6: un esordio non semplice, non commette errori clamorosi 

BANI voto 5.5: sul gol del vantaggio spezzino non è perfettamente posizionato, subisce la voglia e la velocità avversaria (dal 1' s.t. Hefti voto 6: spinge sulla fascia destra dimostrando di meritare una maglia da titolare)

VASQUEZ voto 5.5: quanti errori nei disimpegni, sbaglia anche qualche contrasto regalando qualche azione offensiva pericolosa agli avversari

CAMBIASO voto 5: dalla sua parte tutti i pericoli hanno un nome, Verde. Non riesce a fermarlo e sbaglia anche dei semplici passaggi (dal 1' s.t. Rovella voto 6: si batte senza tirare mai indietro la gamba, cerca di mettere un po' di ordine in campo)

STURARO voto 6.5: tanta grinta e voglia, cerca di dare la carica a tutti i suoi compagni, li sprona e sprona se stesso nel cercare di dare il massimo in campo

BADELJ voto 5: in mezzo al campo non riesce a far girare la squadra, perde qualche contrasto e non sempre è preciso nei suoi passaggi. La sua esperienza proprio non lo ha aiutato (dal 35' s.t. Portanova voto s.v.)

MELEGONI voto 5: non si vede praticamente mai per 45 minuti, gioca sulle punte e in una gara che doveva esser una battaglia sportiva non andava assolutamente bene (dal 1' s.t. Pandev voto 6: cerca di mettere la sua esperienza a disposizione della squadra)

FARES voto 5: non spinge sulla fascia, appare un oggetto fuori posto; sembra pure svogliato, quasi avesse la testa altrove

DESTRO voto 5.5: certi gol non può e non deve sbagliarli, davanti a Provedel nel primo tempo se ne mangia uno davvero clamoroso. Giornata da dimenticare

EKUBAN voto 5: rispetto al passato non ci mette neppure grande voglia, non rincorre gli avversari e spesso si isola senza farsi vedere dai compagni (dal 25' s.t. Caicedo voto 5: non si vede in attacco e non riesce mai ad impensierire il portiere avversario)