Genoa pagelle, attacco spuntato, pagato l'infortunio a Criscito e Destro

02.10.2021 17:45 di Franco Avanzini   vedi letture

Queste le nostre pagelle dei giocatori del Genoa sopo la partita disputata questo pomeriggio in casa della Salernitana

SIRIGU voto 6: nulla può sulla rete subita, non deve lavorare molto perché gli avversari non tirano tantissimo

BANI voto 6: dimostra di poterci stare in questa squadra, in difesa riesce a fare muro contro gli attaccanti avversari

MAKSIMOVIC voto 5.5: fa gol il suo uomo diretto, viene anticipato di testa da Djuric poi la sfera gli sbatte pure addosso, prende un giallo che pareva più arancione

CRISCITO voto 6.5: solita ottima prestazione per il capitano che tiene bene la difesa e frena Gondo e le sue incursioni. Esce infortunato (dal 17' s.t. Ghiglione voto 6: sulla destra scende spesso palla al piede e arriva anche al tiro pericoloso)

SABELLI voto 6: buone sortite offensive sulla fascia destra con una conclusione pericolosa deviata a terra da Belec (dall'11' s.t. Fares voto 5: non si vede praticamente mai)

BADELJ voto 5.5: in mezzo al campo spesso perde qualche pallone e non sempre appare preciso nelle giocate

TOURÉ voto 5.5: tanti palloni persi e pochi giocati in maniera positiva, spesso saltato dagli avversari (dal 28' Pandev voto 6: ci prova in tutti i modi ma la dea bendata non gli da una mano)

CAMBIASO voto 6.5: è un diesel che parte lento e poi, man mano che passano i minuti, migliora. Gioca di fatto su tutte e due le fasce, dalla sinistra sicuramente risulta più pericoloso

ROVELLA voto 6: gioca molti palloni, fa di fatto il regista e arpiona la sfera facendosela dare sempre. Di certo ha buon muso e tanta voglia di emergere

KALLON voto 6: corre tanto e cerca anche il gol alla sua maniera come accaduto in Coppa Italia contro il Perugia, questa volta non gli è andata bene

BIANCHI voto 6: ci mette voglia e volontà, pericolosissimo allo scadere del primo tempo con un tiro che manca di poco la porta (dall'11' s.t. Ekuban voto 5.5: attaccante che non si fa vedere davanti alla porta avversaria non è un bene)