Genoa Primavera, successo meritato sull'Hellas Verona, 3 a 1

06.12.2021 16:55 di Franco Avanzini   vedi letture

Undicesima giornata del girone di andata con il Genoa Primavera che ospita a Begato 9 i pari età dell'Hellas Verona. Rossoblu che partono con il piede sull'acceleratore con Buka che prima calcia alto e quindi serve Besaggio che viene frenato da un avversario. Il Grifone attacca ma per passare in vantaggio deve attendere il 27' quando Besaggio dal limite calcia di potenza, nulla da fare per il portiere degli scaligeri e Genoa Primavera avanti 1 a 0. Insistono i padroni di casa che sfiorano il raddoppio due minuti dopo con un colpo di testa di Gijni: palla di poco a fondo campo. Verona Primavera che non riesce in questa prima parte di gara ad imbastire un'azione nota di cronaca. Al 38' però i veneti arrivano al pareggio su calcio di rigore realizzato da Flakus, 1 a 1. Si va negli spogliatoi quindi con questo risultato. 

Si riparte con il primo tentativo della ripresa che è dei veneti con Redondi, conclusione però alta sopra la traversa. Al 6' palo esterno colpito da Yeboah dopo un bel servizio di Terracciano. Replica il Grifone con un tiro di Boci con la sfera deviata in angolo dal portiere degli ospiti Kivila. Al 13' torna avanti il Genoa Primavera: azione di Buksa che giunto in area di rigore veneta serve Magliocca che non sbaglia, 2 a 1. Centoventi secondi dopo grande azione rossoblu conclusa da un colpo di tacco di Buksa che non c'entra la porta per poco. Insistono i grifoncini che prima colpiscono una traversa con Marcandalli e quindi siglano la terza rete ancora con Besaggio che batte l'estremo ospite dopo una percussione personale, 3 a 1. Il Verona non ci sta e sfiora il gol con Yeboah che da distanza ravvicinata grazia Corci. Portiere genoano che compie un miracolo sulla conclusione ravvicinata di Bragantini salvando la propria porta dalla capitolazione. Dopo due minuti di recupero la partita si chiude con il Grifone vittorioso 3 a 1.

Con questo successo il Genoa Primavera di mister Luca Chiappino sale a quota 17 agganciando in sesta posizione Empoli e Juventus.