Rolando Maran: "Un plauso ai ragazzi, adesso sotto col lavoro"

19.10.2020 23:25 di Franco Avanzini   Vedi letture

Rolando Maran è intervenuto a SKY SPORT e subito ha parlato della situazione rossoblu in questo periodo: "Non è stato facile scendere in campo dopo venti giorni passati come quelli che abbiamo passato noi. In questo momento era fondamentale mettere in campo questo spirito come abbiamo fatto col Crotone e nel primo tempo di Napoli. Dobbiamo aggiungere qualcosa ma oggi non era semplice. I ragazzi hanno dimostrato grande attaccamento alla maglia e spirito di squadra".

Un inizio nel quale la sconfitta di Napoli ha pesato molto: "Ci ha pesato il secondo tempo di Napoli anche se col senno di poi ci siamo dati delle spiegazioni. Oggi le occasioni da rete le abbiamo praticamente pareggiate. Abbiamo provato anche a vincere la partita mantenendo sempre due attaccanti. Volevamo provare a vincere. Non parliamo dei giocatori che mancano ma di chi ha giocato nonostante avessero avuto pochi allenamenti alle spalle. Il lavoro è fondamentale soprattutto come in una squadra come la nostra che ha cambiato molto e che deve trovare i giusti sincronismi. Si è vista però una squadra in campo che ha cercato di ribattere colpo su colpo all'avversaria".

Un commento sull'attaccante uzbeko: "Shudoromov è stato catapultato sul campo senza il giusto avvicinamento che avrebbe dovuto avere. Calarsi in questa situazione in questa maniera, come ha fatto lui, è stato positivo. Deve lavorare con noi e capire meglio il calcio italiano. Ci però sono buoni presupposti soprattutto per l'adattamento in determinante situazioni che stasera ha fatto vedere".

Perin si è sfogato al termine della gara per alcuni commenti poco carini nei loro confronti, il tecnico Maran dice: "In alcuni momenti è avvenuto questo ma sappiamo noi la cautela che abbiamo messo e di come ci siamo comportati in questo periodo brutto. Siamo sempre stati insieme, lo viviamo con grande attenzione questo problema e invece sembrava che fossimo noi a non aver avuto le cautele giuste. E non fa piacere sentirsi attaccare, fa arrabbiare".

Il Genoa sta passando questo brutto momento, il rischio è che anche ad altre società possa accadere la stessa cosa: "Stiamo cercando di superare questo momento e spero che nessuno debba passare quanto accaduto a noi. La cosa importante per noi non è superato. La parte successiva sarà ancora più difficile con una situazione di sofferenza che ci attende"