Davide fa i punti

07.02.2021 12:00 di Luca Canfora   Vedi letture

Indipendentemente dal fatto che sia sotto gli occhi di tutti l'importanza di avere un allenatore in panchina, e non un altro, la partita dell'andata meritava giustizia.

La Società Napoli non si era comportata in modo trasparente, ed un Genoa con 17 giocatori fuori gioco a causa del Covid era stato umiliato con un 6-0 bugiardo, ingiusto e non del tutto limpido, soprattutto fuori dal campo.

Giustizia è fatta, e parlo di sport, non di altro.

Ho visto un Napoli senza una guida, senza un gioco, senza un collante, senza una idea collettiva, senza una radice. Le occasioni le ha avute, così come il predominio del gioco, ma questo conta poco. E' come corteggiare una donna per mesi e non strappare nemmeno un bacio, a cosa serve?

Il Genoa è stato un pochino più "lungo" del solito, meno compatto ed un pochino più disordinato, ma che cuore, che sacrificio, che spirito collettivo. Questo vuol dire essere una squadra.

E' cambiato l'allenatore, è cambiato tutto. 

I risultati sono solo la conseguenza del modo di essere, prima ancora del modo di giocare. Si respira mascolinità calcistica, si mastica determinazione, fiducia in sè stessi e nei propri compagni, passione per il proprio lavoro, autostima.

Questo è vero lavoro di un allenatore, non il 4-4-2, il 3-5-2, quelle sono tutte cazzate per i giornaletti con i disegni. 

L'allenatore deve essere un uomo con le palle, il padre che quando entra in casa non ha bisogno nemmeno di aprire bocca perché i figli sanno già quale sia il proprio dovere, così come sanno che il padre sa fare il proprio dovere per la sua famiglia, e che se anche loro faranno il proprio dovere la famiglia funzionerà.

Davide è un padre di famiglia che non ha bisogno di parlare molto, ma sa fare anche quello. E' un padre di famiglia sottovalutato da molti, perché non sbraita, non fa il personaggio davanti alle telecamere, non si fa notare per curiose esternazioni o comportamenti bizzarri in panchina.

Non ne ha bisogno.

Davide non fa possesso palla, non corteggia i Media, non accarezza il glamour.

Davide è subentrato a Maran dopo la 13^ giornata, con la squadra al penultimo posto con 7 punti e a -4 dalla zona salvezza. Dopo 8 partite - caratterizzate da 5 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta - il Genoa è salito a 24 punti, all'undicesimo posto in classifica e a +9 punti sulla terzultima in classifica.

Davide non fa possesso palla, Davide fa i punti.

   Luca Canfora