Genoa Primavera beffato all'ultimo respiro dalla Juventus, 2 a 1

06.11.2021 13:05 di Franco Avanzini   vedi letture

Impegno non semplice per il Genoa Primavera allenato dal tecnico Luca Chiappino a Vinovo contro i pari età della Juventus. Inizio equilibrato con un'azione per parte peraltro senza eccessiva pericolosità. Il primo pericolo è un tiro cross di Chibozo sul quale il portiere genoano Mitrovic interviene in presa alta. La replica ligure è un lancio di Acornero per Bamba con quest'ultimo che non riesce ad addomesticare la sfera e l'azione sfuma. Attorno alla mezz'ora Besaggio cerca compagni a centro area con un cross sul quale il numero uno dei locali Senko interviene in maniera positiva. Al 38' poi la gara si sblocca. In torsione Mulazzi batte Mitrovic portando in vantaggio la Juventus Primavera, 1 a 0. Non c'è rezione genoana e la prima parte della sfida si chiude senza nuove emozioni.

Parte meglio la Juve Primavera nella seconda parte di gara. Mitrovic, portiere genoano, salva sulla linea un tentativo di Bonetti salvando di fatto la sua porta dalla capitolazione. Bianconeri quindi che non sfruttano un contropiede ben orchestrato ma senza il giusto sbocco finale. E il Genoa Primavera? Si fa vedere con Bamba all'11' ma la sua conclusione si spegne a fondo campo. Doppia occasione genoana consecutiva prima con Biaggi e di testa con Accornero ma il portiere di casa Senko dimostra tutta la sua bravura deviando i due tentativi. Pure i padroni di casa si rendono pericolosi colpendo una traversa con Turco al 18' e quindi cercano un pressing continuo andando alla ricerca del gol della tranquillità. Molti i cambi nelle due formazioni alla ricerca di cambiare il corso della gara per quanto riguarda il Genoa Primavera e di mantenerla su questo binario invece per quanto riguarda casa Juve. Al 31' giunge il pareggio del Grifone. La rete la segna Besaggio direttamente su punizione, 1 a 1. Nulla da fare per l'ottimo stremo difensore di casa Senko. La beffa per il Genoa arriva nel recupero: prima la Juventus colpisce una traversa e quindi al 94esimo Citi di testa supera Mitrovic per il 2 a 1 finale.