Gorini: "Intensità e aggressività le nostre armi per superare il Genoa"

03.12.2022 13:58 di Franco Avanzini   vedi letture
Fonte: padovaoggi.it

Trasferta impegnativa per il Cittadella in casa del Genoa. Domani al Ferraris (ore 15) però la squadra di mister Edoardo Gorini non avrà nulla da perdere e potrà giocare senza l'assillo del risultato. Il tecnico della formazione veneta ha parlato in conferenza stampa presentando la partita. Ecco le parole riprese da padovaoggi.it. La nota positiva in vista della sfida ai liguri è una: "Il recupero di Embalo per noi è molto importante - spiega il tecnico - Non avrà i 90 minuti nelle gambe ma sicuramente si tratta di un'opzione in più per il nostro attacco. Chi ha giocato contro il Cosenza ha fatto bene ma io devo anche valutare le caratteristiche dell'avversaria di turno".

Sul Genoa che ha passato una settimana travagliata, l'allenatore dice: "La società ha dato un bel segnale confermando la fiducia al tecnico Blessin. Mi aspetto un Genoa battagliero davanti ad un pubblico che rappresenta il dodicesimo uomo in campo. Affrontiamo una delle favorite del campionato ma avendo fatto meno punti di quelli previsti contro Modena e Cosenza dobbiamo recuperare il terreno perduto al Ferraris. Loro saranno molto motivati, noi dovremo avere l'atteggiamento giusto. Dovremo evitare alcune disattenzioni. C'è voglia di rifarsi dopo l'ultima gara".

Sulla situazione di graduatoria commenta: "Certo che guardiamo la classifica. Dovremo fare più punti possibile da domani al 26 dicembre, ultima gara prima della sosta. Intensità e aggressività dovranno essere sempre i nostri punti di forza". Sulla rosa del Grifone spiega: "Il Genoa ha una rosa importante. Conosciamo il valore di Coda ma non c'è solo lui in squadra. Hanno una rosa qualitativamente elevata. Noi non dovremo commettere errori. Possiamo fare risultato a Genova". 

Sulla possibilità di turn over in vista della partita dell'8 dicembre contro il Bari, mister Gorini non ha dubbi: "Assolutamente no. Pensiamo solo a questa gara, a vincerla e poi penseremo alle partite successive".