Vincenzo Italiano: "Il Genoa? Sarà un banco di prova importante per noi"

17.09.2021 10:44 di Franco Avanzini   vedi letture

Fiorentina in procinto di partire per Genova dove domani affronterà il Genoa con match che vivrà il fischio di inizio alle ore 15. Il tecnico Vincenzo Italiano ha parlato ai media in conferenza stampa. Si parte da quanto potrà fare la sua squadra nel proseguo del torneo, una Viola che sta migliorando giornata dopo giornata: "Ci sono margini per migliorare - spiega l'allenatore dei gigliati - Ma non è una questione solo nostra ma di tutte quelle squadre che hanno cambiato allenatore. Dobbiamo mettere in campo maggiore personalità ma anche a livello tecnico la squadra può dimostrare ancora di più rispetto a quanto è stato fatto sinora".

Genoa che arriva dalla vittoriosa trasferta di Cagliari conquistata in rimonta. Quali le insidie da questo incontro? "Dovremo affrontare il Genoa con la massima attenzione. Ha messo in difficoltà il Napoli e vinto a Cagliari come tutti sappiamo. Giocano in uno stadio che spinge molto e hanno elementi forti e con gran temperamento. Per noi sarà un banco di prova importante. Nostro obiettivo sarà dare continuità nei risultati e pure a livello di prestazione".

Mister Italiano e il rapporto che ha instaurato coi suoi giocatori: "Lealtà e sincerità pagano. Io gestisco le squadre che ho allenato in questo modo e i giocatori lo sanno dal primo giorno che sono arrivato. Mi piace avere con loro un certo tipo di rapporto, credo che questo modo di fare possa portare in cantiere 1 o 2 punti in più. E' chiaro poi che occorra lavorare tutta la settimana concentrandosi su quello che si fa sul campo e poi ovviamente andare a vincere le partite".

Una Fiorentina che è stata rivitalizzata dopo un paio di annate davvero buie: "Ho sempre detto che questa squadra avesse dei valori. Toccava a me migliorare quanto fatto lo scorso anno sia da parte della squadra che da parte del sottoscritto. Lavorando con dedizione si può avere la meglio sull'avversario che si va ad affrontare di settimana in settimana". Fiorentina sorpresa del campionato? "Avendo giocato solamente tre gare è presto per dare certi giudizi. Dobbiamo goderci quanto fatto sinora, noi vogliamo essere una squadra vera con una nostra identità. E' bello poter avere giocatori come Vlahovic, forti come lui, che stanno bene e che si allenano con costanza ogni settimana". 

Quando si potrà fare il punto sulla Fiorentina? "Occorrerà aspettare dalle 10 alle 15 partite. Abbiamo margini enormi di miglioramento. La Fiorentina è una squadra giovane. Dopo quelle gare potremo avere le idee più chiare su dove potremo arrivare".