Pioli: "Scamacca? Un buon prospetto; un attaccante forte"

17.04.2021 14:28 di Franco Avanzini   Vedi letture

Il Milan affronterà domani alle ore 12.30 al Meazza in San Siro il Genoa del tecnico Davide Ballardini. In conferenza stampa ha parlato, da Milanello, l'allenatore dei rossoneri Stefano Pioli: "Vogliamo tornare a vincere a San Siro dove non accade da un po'. Dobbiamo essere più bravo sulla trequarti". Assente Ibrahimovic per squalifica, occhi puntati su Leao e Mandzukic: "Mandzukic non ha i novanta minuti nelle gambe ma ha fatto una buona settimana di allenamenti, è sicuramente un giocatore che può far pesare la sua forza in area di rigore. Leao invece ci da maggior profondità e da pochi riferimenti agli avversari".

Milan che in casa non va come in trasferta dove nessun'altra formazione ha fatto meglio dei rossoneri: "Probabilmente dobbiamo migliorare negli ultimi trenta metri e cercare di capire quale sia la cosa migliore da fare". Leao è migliorato rispetto alla scorsa stagione: "Certamente, è migliorato e può darci tanto. Ma non parliamo di esame per lui perché siamo tutti sotto esame. Ci vuole un po' di preoccupazione per affrontare gli esami e ho visto in questa squadra la giusta preoccupazione".

Domani per le avversarie gare difficili: "Noi dobbiamo solo pensare al Genoa, non alle partite delle altre squadre". Su Donnarumma e sul suo futuro legato al rinnovo del contratto: "Pensiamo alla gara di domani non al futuro. E lo sa anche lui che la partita più importante è proprio quella che deve arrivare. Alle altre situazioni pensa la società che è sempre molto attenta".  Tante le voci che coinvolgono vari giocatori: "Ma noi pensiamo solamente alla partita di domani - prosegue il tecnico Pioli - Ci troviamo a metà della salita, dobbiamo continuare a pedalare".

Calcio mercato che già impazza e molte le voci che danno Scamacca vicino ai rossoneri, Pioli non si scompone però: "E' un buon prospetto, molto promettente con caratteristiche delineate. E' un attaccante forte". Giocare in casa come se fosse in trasferta: "Contro la Sampdoria l'approccio non è stato positivo, contro il Genoa vogliamo cambiare questo trend entrando in campo più aggressivi ed in maniera più decisa".

Sulla riapertura degli stadi: "Non vedo l'ora di rivedere la gente allo stadio. Ci manca il tifo e anche quando erano 1000 li sentivamo vicini a noi ed era tutta un'altra cosa rispetto ad ora. Speriamo di tornare a vedere la gente sugli spalti anche se in maniera limitata".