Gilardino riflette sul pareggio contro il Frosinone: Una lotta con una squadra che si gioca la salvezza; per noi giornata difficile

30.03.2024 17:41 di Radazione Genoa News 1893   vedi letture

Al termine di una battaglia calcistica che si è conclusa con un pareggio 1-1 contro il Frosinone, Alberto Gilardino, il tecnico del Genoa, ha condiviso le sue riflessioni su una partita che, a suo avviso, riflette fedelmente il confronto diretto in campo. "È una fotografia chiara della partita," ha esordito Gilardino, riconoscendo le difficoltà incontrate nel fronteggiare un Frosinone determinato e ben preparato, nonostante le proprie sfide interne.

Il Frosinone, arrivato a Genova con due settimane di preparazione alle spalle e una rosa al completo, ha impostato la partita con grande determinazione. Al contrario, Gilardino ha sottolineato come la sua squadra abbia dovuto affrontare la partita con una preparazione limitata agli ultimi due giorni, a causa dei numerosi giocatori impegnati con le rispettive nazionali. "Non vogliamo usare questo come un alibi," ha precisato, "ma sicuramente potevamo fare di più."

Nel corso della partita, Gilardino ha notato una certa lentezza nella manovra e nel fraseggio, attribuendo al Frosinone un merito particolare per l'efficacia della fase difensiva. Questo, unito a un possesso palla meno incisivo del solito, ha limitato le opportunità per la sua squadra. Tuttavia, nonostante i limiti mostrati, ha elogiato l'impegno dei suoi giocatori, sottolineando un miglioramento nel secondo tempo, specialmente in termini di intensità e gestione delle seconde palle.

Gilardino ha anche fatto riferimento a due infortuni chiave (Retegui e Malinovskyi), sottolineando l'importanza di valutare le condizioni fisiche dei giocatori nei prossimi giorni, sperando in notizie positive che non compromettano il finale di stagione.

Guardando al futuro, il tecnico si è soffermato sull'importanza di mantenere alte le motivazioni e l'esigenza di miglioramento continuo. "Siamo esigenti con noi stessi," ha affermato, evidenziando la volontà di progredire sia individualmente che come squadra. Con la fine del campionato che si avvicina, e l'imminenza di sfide cruciali contro squadre che lottano per la salvezza, Gilardino ha chiarito l'importanza di affrontare ogni partita con la massima determinazione.

La prossima sfida vedrà la sua squadra confrontarsi con la il Verona  e poi con la Fiorentina in trasferta, seguite da un incontro casalingo contro il Cagliari. Due di esse si giocano punti importanti in chiave salvezza, bisognerà mantenere alta la concentrazione.


Altre notizie - La voce del Mister
Altre notizie