Genoa, salta Labbadia a meno di sorprese clamorose. E ora?

18.01.2022 17:40 di Franco Avanzini   vedi letture

E a questo punto cosa accadrà? Dopo che Bruno Labbadia ha praticamente detto no al Genoa, la società, attualmente in pieno marasma, sta cercando una soluzione diversa rispetto a quella che aveva battuto da tempo. Il "no" del tecnico italo/tedesco ha lasciato un po' tutti esterrefatti. Una decisione presa praticamente poco prima della partenza per Genova. Tanto è vero che si pensava che domani potesse allenare per la prima volta la squadra rossoblu al Signorini.

Margini di ripensamenti? Davvero pochi anche se magari un ultimo tentativo la società lo farà sperando di poter convincere un allenatore abituato ai "miracoli sportivi" almeno in Germania. La situazione è davvero molto caotica. Ed intanto la squadra si allenerà in vista della prossima partita contro l'Udinese. Un incontro che, per l'ennesima volta, il Genoa non potrà sbagliare. E' evidente però come la squadra allenata attualmente da Konko sia in una situazione davvero strana: con che spirito potrà lavorare in questi giorni? 

La società adesso si guarda intorno e ben presto dovrà decidere a chi affidare il Grifone. Ballardini, Nicola o Maran o l'ennesimo nome a sorpresa? Un quiz tutto da risolvere per una squadra che è stata ridicolizzata ieri sera dalla Fiorentina e che si giocherà tutto nelle prossime gare quando affronterà Udinese, Roma, Salernitana e Venezia. I margini, risicati, per una rimonta in classifica ci sono ancora ma è evidente come non si possa, e questa volta per davvero, più sbagliare. Il Genoa è veramente ad un bivio: lavorare, ritrovare l'unione d'intenti e la voglia di lottare oppure lasciare che tutto finisca praticamente già nel mese di febbraio.