Blessin: "Genoa motivato. Martinez di nuovo in gruppo"

06.11.2022 17:43 di Franco Avanzini   vedi letture
Fonte: genoa channel

Genoa che giocherà domani al Granillo di Reggio Calabria contro la Reggina (fischio d'inizio alle ore 20.30). In conferenza stampa ha parlato il tecnico rossoblu Alexsander Blessin che ha subito spiegato: "Sto vedendo una squadra molto motivata che da il massimo in ogni allenamento. Abbiamo parlato dopo la gara contro il Brescia cercando di capire di cosa abbiamo bisogno per portare a casa il risultato. Sappiamo che affrontiamo una buona squadra. Ha un attacco molto buono e ha subito solamente 9 reti che rappresentano la terza miglior difesa del campionato".

Sul portiere Martinez il tecnico dice: "Sono molto contento di avere due grandi portieri. E' sempre difficile decidere chi mandare in campo. Martinez è rientrato in gruppo".  Giocare sapendo i risultati delle altre è positivo o mette maggiore ansia? "E' bello sapere i risultati delle altre ma preferisco vedere la nostra prestazione. E' importante andare avanti su questa strada cercando di dare sempre il massimo. La Serie B è un campionato molto equilibrato e lo si vede dai risultati. Noi tutti dobbiamo stare uniti, dalla società ai giocatori sino a società e tifosi. Abbiamo comunque la possibilità di vincere contro chiunque".

Poco equilibrio attorno al Genoa? "Vedo tanto equilibrio, soprattutto durante il lavoro quotidiano. C'è tanta armonia nel gruppo. I ragazzi stanno lavorando molto bene". Reggina col 4-3-3 che ha un bel potenziale offensivo, la strategia del Genoa cambierà? "Ogni squadra contro di noi cambia sistema di gioco. Loro hanno una struttura chiara. Gli avversari si adattano a noi. Hanno giocatori come Fabian, Hernani, Mayer, sarà importante l'aspetto tattico domani. Conosciamo i loro punti di forza, importante fare noi la nostra prestazione".

Ekuban brutta notizia settimanale, dopo quella di Pajac, che si è aggiunta agli altri giocatori attualmente fermi come Sturaro e Ilsanker: "Ekuban è stato operato, ci vorranno sei mesi per vederlo in campo. E la stessa situazione è quella al riguardo di Marko Pajac. Ma abbiamo una rosa grande e vedremo come risolvere questa situazione. Con Sturaro abbiamo aprlato e dalla settimana prossima tornerà in gruppo seppur parzialmente. E' un buon segnale ma occorre andarci con cautela. Ilsanker bisogna frenarlo perché è molto voglioso e vorrebbe sempre giocare. Importante dargli il tempo per recuperare. Peccato per Ilsanker che si è fatto male in due circostanze a causa di problemi muscolari"


Altre notizie - La voce del Mister
Altre notizie