Udinese-Genoa, tre date da ricordare: quella tripletta di Borriello

24.11.2021 10:21 di Franco Avanzini   vedi letture

Impegno all'ora di pranzo per il Genoa che sarà impegnato, nella quattordicesima giornata del girone di andata, contro l'Udinese alla Dacia Arena. Una sfida non impossibile per il Grifone che vuole regalare e regalarsi i primi punti a mister Shevchenko seppure con una formazione che sarà, a causa degli infortuni, ancora largamente rimaneggiata. Ma ecco tre date che vogliamo ricordare della trasferta in Friuli.

8 ottobre 1989: dopo dieci scontri diretti in serie A sul terreno dell'Udinese, finalmente arriva la prima vittoria del Genoa. Sino a quel momento il Grifone aveva subito ben sette sconfitte e conquistato solamente tre pareggi. Molte di quelle battute d'arresto anche pesanti come l'1 a 5 nel 1957 o lo 0 a 4 due anni dopo. Questa volta invece a maramaldeggiare fu la compagine ligure che si impose per 4 a 2. Furono due i giocatori a prendersi la scena segnando entrambi una doppietta. Aprì Davide Fontolan e chiuse Carlos "Pato" Aguilera. Branca e Mattei provarono, senza riuscirvi, ad aprire in due momenti la sfida senza peraltro riuscirvi. Quello era il Genoa targato Franco Scoglio, dall'altra parte siedeva invece Bruno Mazzia.

24 febbraio 2008: la data riporta alla memoria la sfida che ha fatto registrare il più alto numero di reti realizzate nella gara Udinese-Genoa. Un 5 a 3 pirotecnico per i nostri colori che misero in luce un bellissimo gioco e tante azioni da ricordare oltre ad un bomber di eccezione come Marco Borriello. Ma andiamo con ordine. A segnare per primo fu Leon (una 50 di gare giocate col Grifone e 8 reti realizzate tra il 2007 e il 2008); quindi due calci di rigore realizzati da Di Natale ribaltarono il punteggio ma, prima dello scadere del primo tempo ci pensò Beppe Sculli a rimettere il Genoa in carreggiata con la rete del pareggio. Nella ripresa ecco l'esplosione di Borriello con una tripletta straordinaria cui replicò il solo Floro Flores per il momentaneo 3 a 3. Di quella tripletta si ricorda soprattutto una rete realizzata con una magistrale acrobazia dal limite dell'area di rigore. 

2 novembre 2014: è 'ultimo squillo vittorioso per il Genoa in Friuli. Anche in questa circostanza non mancarono le marcature visto che i liguri si imposero per 4 a 2. Ancora una volta a battezzare il Genoa ci pensa dopo neppure un minuto Totò Di Natale. Ma i rossoblu hanno la forza per reagire pareggiando con Giovanni Marchese al 21' e tre minuti dopo ribaltando la situazione grazie al gol di Iago Falque. Il primo tempo si chiuderà 2 a 2 per la rete realizzata da Widmer. Nella ripresa il largo lo prenderà il Grifone segnando una doppietta prima con Alessandro Matri e quindi chiudendo i conti con Juraj Kucka. Quella sarà la terza vitoria consecutiva in trasferta in quel periodo.  

Da quest'ultimo confronto ci saranno in Serie A altri sei scontri diretti in Friuli ma nessuna soddisfazione per il Genoa che conquisteranno solamente due punti grazie ad altrettanti pareggi subendo quattro sconfitte. Udinese-Genoa ha sempre regalato molte reti se è vero che in 27 incontri sono stati segnati complessivamente 87 reti, per una media di 3,2 gol a partita.