Blessin: "I nuovi? Hanno bisogno di tempo. Non sono a livello degli altri"

27.08.2022 14:40 di Franco Avanzini   vedi letture

Trasferta insidiosa per il Genoa che domani sera sarà impegnato all'Arena Garibaldi di Pisa contro la formazione toscana allenata dall'ex Rolando Maran. Al Centro Sportivo Signorini ha parlato il tecnico rossoblu Alexsander Blessin. Primo punto toccato quello del mercato con l'arrivo in settimana di un trittico di elementi formato da Strootman, Aramu e Puscas: "Sono arrivati tre nuovi giocatori ma avranno bisogno di un po' di tempo. Non sono a livello degli altri e quindi non potranno partire da titolari. Puscas ha avuto un piccolo acciacco mentre Strootman ha iniziato questa settimana. Non sno pronti, ma la stagione è lunga e avremo bisogno di una panchina lunga e di qualità".

Sulla formazione avversaria, il Pisa, il tecnico tedesco dice: "Ho visto la partita contro il Como. Sono una squadra di qualità anche se non hanno cominciato al meglio la stagione. Il Como ha sfruttato due delle quattro occasioni per segnare ma il Pisa ha giocatori forti e di qualità, occorrerà stare molto attenti". Sarà importante avere pazienza, molte avversarie del Genoa si chiuderanno non permettendo al Grifone di svolgere il proprio gioco con tranquillità: "La pazienza sarà importante come pure trovare i tempi giuste delle giocate. Dovremo essere noi bravi a fare la gara. Quando perderemo la sfera dovremo essere bravi a riconquistarla subito. Le trasizioni saranno molto importanti".

Sui recuperi di Ekuban e Melegoni dice: "Ekuban ha saltato una seduta per un problema al tendine ma si è poi allenato tranquillamente e si sente bene; Melegoni ha invece ancora qualche problemino". Mercato che sta per chiudersi: "Sono felice quando chiude il mercato. Dovremo essere bravi a gestire la rosa perché in campo potranno andare solo in dieci più il portiere. Toccherà a me gestire questa situazione. La rosa ampia è importante in una stagione così lunga".

In cosa devono migliorare i giocatori rispetto alle prime due gare: "Nelle prime gare abbiamo sempre avuto un periodo di circa mezz'ora in cui non eravamo chiari. Vorrei non vedere più cali di concentrazione". Genoa che ha una rosa in cui ci sono molti giovanied altri giocatori esperti: "Solo coi giovani è dura raggiungere l'obiettivo che ci siamo preposto. Il mix è importante in una rosa anche se per me non esistono giocatori giovani o vecchi".