Gilardino: "Il Cittadella? Una compagine che conosce perfettamente la B"

21.04.2023 14:52 di Franco Avanzini   vedi letture

Genoa atteso dalla trasferta di Cittadella domani alle ore 14 ed al Centro Sportivo Signorini ha parlato il tecnico rossoblu Alberto Gilardino che ha presentato così la sfida contro la compagine di mister Gorini: "Dovremo avere domani autostima ed entusiasmo. Quell'autostima che questa squadra ha sempre dimostrato di avere anche come gruppo ed entusiasmo che dobbiamo essere bravi a crearlo ed a trasportarlo. Domani giocheremo quasi in casa perché abbiamo un popolo che ci segue ovunque".

Una battuta su Stefano Sturaro: "Da due giorni si allena con noi, è una grande risorsa per noi". Prima di due trasferte con l'opportunità di avvicinarsi sempre più all'obiettivo di inizio stagione: "Per ora dobbiamo pensare alla gara contro il Cittadella. Ad una società che è arrivata negli ultimi anni ad una finale play off, ad una semifinale ed ad un quarto play off. Penso alla gara ed al lavoro svolto dal Cittadella. Non parliamo di una matricola ma di una compagine che conosce la Serie B. Conosciamo l'importanza della gara e sappiamo che sarà importante il giusto approccio. Dovremo essere bravi a battagliare su ogni pallone".

Un pensierino sulla vetta della classifica: "Siamo un po' distanti dalla vetta e dall'obiettivo. Andiamo avanti passo dopo passo e ora dobbiamo solo pensare alla gara di domani. Normale che più passano le gare e più i punti diventino importanti ma questa squadra ha sempre dimostrato che sa come approcciarsi alle varie sfide. Sono fiducioso e confido che domani i ragazzi facciano una buona partita".

Tornerà Vogliacco, Criscito avanzerà in campo: "Può essere una soluzione. Martinez e Vogliacco centralmente ci danno buone garanzie. Mimmo ha fatto bene il braccetto e lo ha fatto bene". Attaccanti a corto di gol contro il Perugia: "Non mi preoccupa questo fatto, hanno lavorato per la squadra. Spero che domani per loro sia una partita importante". All'andata il Cittadella vinse a Genova: "Col passare delle sfide l'equilibrio aumenta tra squadre che vogliono conquistare punti per raggiungere i propri obiettivi: tra quelle che vogliono conquistare punti per salvarsi oppure per raggiungere i play off".

Tifoso genoano definito dal tecnico popolo: "Per l'affetto che ci dimostrano ad ogni incontro e per come ci stanno vicini. E' un mio pensiero. E' sempre stato un sogno per me potermi sedere su questa panchina e vedere quanto e come ci sostengano i tifosi in casa e fuori". Strootman ha definito come unico mister Gilardino: "Non leggo molto ma fa piacere ricevere complimenti. E' gratificante poi vedere quanto i giocatori facciano in campo. Strootman come gli altri si è messo subito a disposizione". 


Altre notizie - La voce del Mister
Altre notizie