Gilardino: "Rammaricato per non aver chiuso la gara dopo il vantaggio"

19.02.2023 19:37 di Franco Avanzini   vedi letture

Un punto strappato coi denti dopo esser stato in vantaggio ed aver subito la rimonta del Modena. In casa Genoa ha parlato il tecnico Alberto Gilardino che ha così commentato il 2 a 2 con cui si è chiusa la gara del Braglia in sala stampa: "C'è rammarico per aver segnato per primi e non aver chiuso la gara nonostante abbiamo avuto qualche opportunità che erano da sfruttare meglio. Poi è arrivato prima il pareggio quindi il vantaggio del Modena ma dal campo ho percepito che c'era la voglia di recuperare. Poi con l'uomo in più abbiamo pareggiato, forse c'era anche la possibilità di vincerla la gara ma il campionato di B è questo e in trasferta devi avere un atteggiamento pronto e feroce sin dai primi minuti".

Squadra che ha risposto dopo la brutta prestazione di Parma, prima col Palermo e oggi a Modena: "La continuità oi cerchiamo di averla nelle prestazioni. Meglio in alcun momento della gara ma non è mai mancata la voglia di andare a pareggiare e poi anche di vincere". Su Boci: "Ha avuto un problema la flessore, speriamo possa recuperare".

Un pubblico davvero importante: "Anche oggi una cornice di pubblico incredibile, è stato bello e affascinante. Il campionato attuale è lungo e equilibrato; dove i duelli e le seconde palle contano più di ogni altra cosa". Dopo il gol di Dragusin, il Genoa è calato: "Abbiamo perso un po' le distanze e abbiamo subito alcune situazioni tra le linee, sfilavano il loro trequarti dietro i nostri centrocampisti e questo ci ha messo un po' fastidio. Ma abbiamo ripreso una gara complicata in superiorità numerica. Merito per questo incontro al Modena che ha fatto una grande gara. Noi siamo il Geno, siamo forti ma va dato merito anche all'avversario".

Imparato la lezione di Parma e la squadra torna a casa con molte certezze in più: "Il capitolo di Parma è stato un incidente di percorso. Oggi un bell'atteggiamento che mi fa ben sperare per sabato". Bani si meritava un gol da tempo: "Mattia si merita tutto, l'affetto dei compagni e della gente. Ma come lui anche i suoi compagni. Soni contento perché ci siamo messi a tre e con i difensori laterali siamo andati nella loro area di rigore". Sullo schieramento iniziale: "Tutti sono fondamentali i giocatori della mia squadra. Oggi siamo partiti con Puscas e poi messo Coda che ha fatto benissimo". 


Altre notizie - La voce del Mister
Altre notizie