La matematica è inutile

27.04.2021 16:19 di Luca Canfora   Vedi letture

Due settimane fa mi sono divertito a fare le mie tabelle salvezza, snocciolando con la disinvoltura e l'arroganza propria degli ingegneri le mie complesse teorie probabilistiche, dimostrando al di là di ogni ragionevole dubbio che la quota salvezza sarebbe stata non oltre 36-37 punti.

:-)

Dopo ulteriori 3 partite di campionato, posso oggi affermare con estrema protervia, autostima e presunzione, che se avrò ragione sarà sostanzialmente, assolutamente, indifferenziatamente, ineluttabilmente... questione di CULO!

Purtroppo gli Ingegneri sono affetti, a parte che da una smisurata autostima e da un narcisismo sovra-umano, da una patetica fiducia nei numeri. Il Cagliari aveva 22 punti ad 8 partite dalla fine, e considerando che per 30 partite aveva tenuto una media di 0,73 punti a partita avevo ipotizzato quanto segue: supponendo che faccia le ultime 8 partite a 0,73 di media sarebbero 5,84 punti, arrotondato a 6, il Cagliari chiuderebbe a 28 punti. Tuttavia, per stare tranquilli ipotizziamo che nelle ultime 8 partite il Cagliari raddoppi la media punti da 0,73 ad 1,5, il che vorrebbe dire fare altri 12 punti e chiudere a 34 punti. Siccome l'ultima partita è Cagliari Genoa, supponendo di perderla per 2-0 avendo vinto per 1-0 contro il Cagliari al Ferraris, il Genoa si salverebbe a 35.

Ma facciamo di peggio, l'impossibile. Il Cagliari, improvvisamente, dopo avere avuto una media punti di 0,73 per 30 partite, passa ad una media punti di 2 punti a partita nelle ultime 8. Vorrebbe dire per il Cagliari chiudere il campionato a 38 punti. Ripeto, cosa assolutamente improbabile, quasi impossibile. Il Genoa si salverebbe comunque a 39 punti.

Con il conforto della teoria delle probabilità e la sicumera dell'Ingegnere, decretai che ragionevolmente non saranno necessari 39 punti ma ne sarebbero probabilmente sufficienti 36-37.

E qui casca l'asino... cioè l'Ingegnere... cioè io.

Perché nelle ultime 3 partite il Cagliari ha fatto 9 punti, cioè 3 punti a partita, mandando a puttan-tour 5 anni di Università e di Gaussiane.

Ora, probabilmente la quota salvezza sarà sotto i 38 punti, come è stato per 24 volte su 26 dal 1995, anno in cui sono iniziati i campionati con i 3 punti a vittoria, ma questo non avverrà grazie ai miei calcoli sul campionato del Cagliari, ma solo perché sarà un'altra squadra a rallentare paurosamente retrocedendo, quindi smentendo l'impianto intimo dei miei ragionamenti.

Concludendo: la matematica è inutile, gli ingegneri sono inutili, il campionato italiano, nelle ultime 8 giornate, non segue le regole della matematica e della Teoria delle Probabilità.

Per quanto riguarda il Genoa...

    Luca Canfora