Orgoglio Genoa

15.10.2020 11:55 di Luca Canfora   Vedi letture

Sono genoano anche per questo. Soprattutto per questo.

#Onegenoa racchiude proprio questo mondo, questo modo. 

Il Genoa CFC 1893, nonostante la critica situazione dei contagi precedente alla partita Napoli Genoa, nonostante avrebbe potuto contattare la ASL di Genova prima di partire per Napoli per valutare il quadro della situazione e probabilmente rinunciare allo svolgimento della partita, nonostante abbia affrontato la notte precedente la partita ad effettuare tamponi per i tesserati che sarebbero scesi in campo stanchissimi nelle ore successive, ha rispettato le regole, non ha battuto i piedi, è sceso in campo, ed ha perso.

Ha perso male, molto male. E nessuno vuole accampare scuse puerili. Il Napoli è forte, è più forte del Genoa. Avremmo perso ugualmente, ma abbiamo perso con dignità. Un primo tempo giocato piuttosto bene, sia dal punto di vista tattico, che tecnico, che atletico.

Poi un crollo apparso inspiegabile ai più, incluso me. Si è parlato di difesa, di errori singoli, di calo fisico. E probabilmente tutto questo è stata comunque una componente, non aggrappiamoci adesso ad altro. Ma nel calcio di oggi, dove il livello atletico-fisico è portato ad esasperazione della prestazione, dormire poco e male 12 ore prima di giocare ha una sua rilevanza, una grande rilevanza.

E così anche in questa occasione abbiamo fatto scuola. Ci sono state critiche, polemiche, e sentenze. Adesso è tutto chiaro. Il Genoa avrebbe potuto evitare di partire, di giocare, e di perdere. Avrebbe potuto rimandare la partita, che magari avrebbe affrontato più avanti, in un momento più favorevole, più opportuno. E magari non avrebbe perso, chi lo sa?

Siamo stati i primi anche in questo.

Sapete come la penso. A me va bene anche così. Che nessuno ci regali nulla, che si paghino i nostri debiti, i nostri errori, e qualche volta anche la nostra correttezza. Quando il Genoa perde così, per me è una vittoria, sempre.

Adesso andiamo a Verona, con chi c'è, Primavera, Giovanissimi, Pulcini, non ce ne frega niente.

Toglieteci tutto, tranne la dignità di vincere, pareggiare e perfino di perdere, da Genoani.

Con orgoglio,

   Luca Canfora