Signori si nasce

30.10.2020 12:21 di Luca Canfora   Vedi letture

Il 3 novembre del 1946, a Genova, presso lo “Stadio Luigi Ferraris”, per la Settima giornata del Campionato di serie A si gioca il primo derby della Lanterna contro la neonata Sampdoria.

Signori si nasce. E’ nata la Sampdoria, ma i signori però siamo noi, che documentiamo la loro prima vittoria in un derby. Noi abbiamo la bellezza di 53 anni tondi tondi, insomma di una bella ed affascinante signora di mezza età nel pieno della sua maturità, e della sua saggezza. E loro sono appena usciti dalla placenta, a lottare tra biberon e notti insonni. A luglio l'Andrea Doria e la Sampierdarenese comunicano ufficialmente alla Lega l'intenzione di fondersi in un'unica nuova squadra, denominata Sampdoria, nome scelto dopo diatribe e lotte durissime tra le opposte fazioni. La pratica trova ostacoli nella mancanza, da parte del nuovo sodalizio, della disponibilità di un terreno di gioco. Il Genoa, nel frattempo, presenta un esposto al Comune di Genova sottolineando le difficoltà di una eventuale condivisione dello stadio “Luigi Ferraris”, ma alla fine verrà costretto alla coabitazione con la nuova compagine genovese. 

Viene ripristinato il girone unico a venti squadre, e questo primo campionato vede un onesto decimo posto in coabitazione con la Sampdoria. Nell'undici rossoblu compare per la prima volta, come titolare fisso della maglia numero 3, Fosco Becattini, destinato a divenire popolarissimo col soprannome di "palla di gomma", in coppia col già affermato Sardelli.

Da segnalare il tentativo da parte della neonata Società Sampdoria di aumentare il prezzo dei biglietti in occasione del derby, rigettato dal Presidente del Genoa Peragallo, che portò la questione in Consiglio: “il pubblico è genoano, e quindi i danneggiati da tale aumento sarebbero i nostri sostenitori”. Parole di Ghiorzi, membro del Consiglio. Signori, si continua ad essere.

il 121esimo derby della Lanterna si giocherà esattamente 74 anni dopo. Non sappiamo chi lo vincerà, ma sappiamo