Le curiosità della 19esima giornata di andata, Mazzocchi un “rosso” veloce

08.01.2024 10:11 di Franco Avanzini   vedi letture

Si è chiuso il girone di andata con una 19esima giornata che ha portato in dote 26 reti, nessun risultato ad occhiali. Sono state tredici le reti delle squadre di casa ed altrettanti per le squadre in trasferta.

Olivier Giroud anche quest'anno è arrivato in doppia cifra. Dal 2010 calca i campi di stadi professionistici e arriva ad almeno 10 reti per la 14esima volta consecutiva. Un record vero e proprio per un giocatore che ha sempre fatto grandi cose ovunque sia andato, Montpellier, Arsenal e Chelsea ed ora Milan. Giocatore sul viale del tramonto? I numeri dicono di no. Di piede, di testa o su rigore Giroud timbra sempre il cartellino.

Ancora Dusan Vlahovic. E la Juventus sbanca pure Salerno. Era successo a Frosinone e l'attaccante bianconero si è ripetuto per il secondo 2 a 1 favorevole. Il giocatore ha portato in dote ai piemontesi altri tre punti dimostrando di essere sempre valido sotto porta. Per la Juve la caccia all'Inter prosegue e anche in questa settimana va di pari passo.

Ci teneva tanto ad esordire con la casacca della sua città, Napoli, ma per Pasquale Mazzocchi la partita dura solo 4 minuti. Entra ad inizio ripresa e 360 secondi dopo colpisce con i tacchetti il ginocchio di un avversario del Torno chiudendo così la sua breve prima gara in azzurro. La squadra di mister Mazzarri (squalificato al Grande Torino) non è nuova alle espulsioni. Politano e Osimhen gli ultimi usciti anzitempo dal campo durante una gara. Nervosismo un po' troppo presente all'interno della squadra campana. Napoli in crisi di gioco e risultati, società che dovrà correre ai ripari.

Che fatica per l'Inter. Sembrava una gara semplice contro il Verona soprattutto dopo la rete iniziale del solito Lautaro Martinez. Ed invece ecco che i veneti si sono svegliati e alla fine sono riusciti a pareggiare con Henry. Il giocatore dei gialloblù avrebbe poi la possibilità di portare sul 2 a 2 in pienissimo recupero i suoi su rigore dopo la rete di Frattesi. Questa volta però il francese pur spiazzando Sommer mandava la sfera contro il palo. E qui sfumavano le speranze dei veneti di portare punti a casa.

Quinta sconfitta, quarta consecutiva, per il Frosinone che ha conquistato un solo punto in questo lasso di tempo. La squadra di mister Di Francesco è evidentemente in fase calante dopo un ottimo avvio di stagione. Un nome su tutti, quello di Soulé che ha di fatto chiuso la gara contro il Monza con una autorete salvo poi a riaprirla realizzando il rigore del definitivo 2 a 3. Anche l'ex Juventus però è apparso non al top della condizione.

Gaetano Oristanio ha per il momento portato il Cagliari fuori dalla zona B grazie alla sua rete a Lecce. Un prospetto interessante, classe 2002, in prestito in Sardegna dall'Inter che sta facendo molto bene con mister Ranieri che lo sta centellinando per non mandarlo allo sbaraglio. Cresciuto tra le fila dei nerazzurri, ha giocato due stagioni in Olanda nel Volendam mettendo assieme 62 presenze ed 8 reti. Un bel biglietto da visita che l'ha riportato in Italia dove se lo è accaparrato, seppur in prestito, il Cagliari. Le sue giocate e le sue reti,dovranno servire ai rossoblu per raggiungere la permanenza in Serie A.

Era il 24 settembre quando il Sassuolo batteva al Mapei la Juventus. Dopo quella gara tra le mura amiche gli emiliani collezionavano solamente due punti frutto di altrettanti pareggi e ben cinque sconfitte. L'incantesimo è stato spezzato grazie Andrea Pinamonti autore della rete che ha mandato k.o. la Fiorentina. I viola avrebbero anche avuto la palla del pareggio ma Consiglio neutralizzava un rigore calciato da Bonaventura e Martinez Quarta si vedeva annullare la rete nel finale per fuorigioco.

Continua a non vincere l'Udinese. In questa stagione solo due successi in un intero girone. Troppo poche per provare a recuperare posizioni. I friulani sono la squadra che pareggia di più. L'ha fatto in ben 11 circostanze. Anche contro la Lazio Wallace stava portando il risultato verso il segno ics. Poi Vecino ha scombussolato i piani dei bianco-neri con la rete del successo. Da registrare la prima rete di Luca Pellegrini in Serie A.

La chiusura di giornata ha regalato un punto a Atalanta e Roma che all'Olimpico non sono riuscite a superarsi facendo solo un piccolo passo in avanti in classifica. Dybala perfetto dal dischetto ha risposto a Koopmeiners che aveva portato avanti gli orobici. Classifica corta e lotta per un posto Europeo che le vede in piena lotta.

CANNONIERI -  16 reti: Lautaro Martinez (Inter); 9 reti: Berardi ( Sassuolo), Giroud (Milan); 8 reti: Lukaku (Roma), Gudmundsson (Genoa), Soulè (Frosinone); 7 reti: Osimhen (Napoli), Calhanoglu e Thuram (Inter), Pinamonti (Sassuolo), Lookman (Atalanta), Vlahovic (Juventus), Zirkzee (Bologna)


Altre notizie - Copertina
Altre notizie