Mourinho: "Shevchenko? Gli auguro di perdere la prima e vincere poi tanto"

20.11.2021 16:49 di Franco Avanzini   vedi letture

Conferenza stampa per il tecnico della Roma José Mourinho prima della partenza per Genova dove domani sera la sua squadra affronterà il Genoa: "Con Shevchenko abbiamo un buon rapporto. Il primo ricordo che ho di lui è la prima volta che l'ho visto giocare quando abbiamo giocato Psv contro Dinamo Kiev. Poi lui ha fatto la storia grazie ai suoi titoli. E' stato un giocatore fantastico. E' alla prima esperienza come allenatore di club ma ha fatto molto bene come allenatore dell'Ucraina. Ha un'idea, una fisionomia, una leadership silenziosa e mi piacerebbe che a lui capitasse quello che capitato a me. La prima gara da allenatore avevo perso e poi vinto tanto". 

Positività di Cristante e Villar, nuovi guai per la Roma. Lorenzo Pellegrini in mezzo al campo? "Il lavoro fatto durante la settimana non conta per la gara di domani. Quello che abbiamo fatto sulla parte difensiva e offensiva l'abbiamo perso a causa dell'assenza di Cristante. Abbiamo tre terzini sinistri fuori, ci sarà gente che dovrà sacrificarsi a giocare fuori posizione. Cercheremo comunque di portare a casa i punti che ci servono. Solo io so come giocheremo domani, nessuno lo sa, neppure i miei assistenti o gli stessi giocatori. Non abbiamo fatto allenamento oggi".

A Venezia in emergenza la squadra capitolina con difesa a tre. L'imprevisto Cristante, porta Zaniolo a: "Cristante-Zaniolo o Zaniolo-Cristante; Zaniolo non può giocare come il nostro sei. Non può fare il difensore centrale. Di certo non dirò se giocheremo a tre o quattro. Le vostre fonti hanno detto che abbiamo provato la tre ma non è certamente sicuro che adotteremo questo modulo".

Sul Genoa: "Hanno anche loro qualche difficoltà. Le maggiori difficoltà per noi due però è che non avremo elementi importanti che non saranno disponibili. Giocheremo contro una squadra con tanti punti interrogativi. Non sarà l'idea di gioco di Shevchenko ma cercare di conquistare punti. Siamo in difficoltà. Non c'entra chi scenderà in campo. Sarà una gara divertente, come emozioni, con voglia di giocare bene e vincere".

Ambiente caldo al Ferraris, ci vorrà aggressività o pazienza? "Lo stadio, i tifosi del Genoa, la nuova proprietà ha dato motivazioni e speranza per tutti. Ambiente difficile, stadio bellissimo ma ci seguiranno tanti tifosi e vogliamo vincere"