Il buongiorno

27.04.2021 05:30 di GianPiero Gallotti   Vedi letture

Martedì 27 Aprile 2021

Il sole sorge alle 6,18 e tramonta alle 20,25

Il Santo del giorno:

Santa Zita

Il meteo:

Sintesi:

Cielo grigio ed uggioso su Liguria e Piemonte, ma senza fenomeni di rilievo; precipitazioni al più sparse e sporadiche tra la notte e il primo mattino, durante la giornata fenomeni deboli e molto localizzati (soprattutto sull'entroterra di ponente e levante) alternati a lunghe pause asciutte. In serata possibile peggioramento con fenomeni in risalita dal mare nella tarda serata / notte di Mercoledì.

Dettaglio:

Notte che vedrà piogge sparse su parte di Liguria e Piemonte con ultimi deboli fenomeni alle prime luci del mattino.

Mattinata coperta e sostanzialmente asciutta, salvo per locali piovaschi sparsi più probabili sull'entroterra ligure. Qualche pioggia anche sul basso Piemonte, in particolare sui rilievi. Qualche piovasco sul mare.

Pomeriggio simile alla mattinata con condizioni che vedranno cielo coperto e con qualche piovasco sparso sempre sull'entroterra. Sulla costa cielo coperto, ma senza fenomeni di rilievo. Stessa situazione sulle pianure piemontesi.

Dalla serata possibile peggioramento dai settori marittimi con piogge che risaliranno dal golfo verso gran parte della regione.

Temperature stazionarie o in lieve calo.

Vento teso da Nord / nord est.

Mare poco mosso, mosso al largo.

Temperatura minima:  9°

Temperatura massima:  15°

Tendenza per mercoledì:

Irregolari coperture alternate a qualche pioggia localizzata. Possibili temporanee schiarite sul centro-ponente ligure costiero e sul basso Piemonte occidentale soprattutto al pomeriggio.

(www.meteolanterna.net)

La frase del giorno:

Mi hanno educato ad avere educazione, rispetto e umiltà. Questa è la mia personalità.

(Lionel Messi - Calciatore argentino, attaccante del Barcellona e della nazionale argentina - Rosario, 24 giugno 1987)

Un po' di buonumore  :-)  :

Dopo il Giudizio Universale l'Onnipotente incontra Carl Marx: "Ah, tu sei quello che mi ha dato tutte quelle preoccupazioni nel XX secolo. Visto che hai sempre detto che io non ci sono, sarai condannato a farmi da portinaio. E quando non vorro' essere disturbato sei autorizzato a dire Dio non c'e' ".

Canzonando:

Quante volte ci sarà capitato di ascoltare una canzone distrattamente, apprezzandone la melodia ma senza soffermarci a riflettere sul testo.

A volte le canzoni sono semplicemente strofe orecchiabili senza particolari significati, ma molto spesso invece in una canzone si nascondono grandi emozioni e magari anche piccoli insegnamenti. O comunque qualcosa su cui riflettere.

Ci piace dunque pubblicare i testi di canzoni che hanno fatto la storia della musica, ma non solo. Se la cosa sarà di vostro gradimento ve ne proporremo quasi giornalmente anche altre, magari meno conosciute ma comunque meritevoli di attenzione.

A volte, leggendo solo il testo senza l'accompagnamento della musica, si possono cogliere sfumature di un brano che forse, pur conoscendolo, ci eravamo invece persi.

E magari è anche un'occasione per ricordare un brano dimenticato o per scoprirne uno mai conosciuto.

Se vi piace questo nostra piccola iniziativa magari fatecelo sapere lasciandoci un like o anche un commento sull'articolo nella nostra pagina Facebook. Ci farebbe piacere conoscere il vostro gradimento o meno su questa piccola nuova appendice che abbiamo deciso di inserire. Grazie.

Il brano che vi proponiamo oggi è una famosissima canzone di un grande cantautore italiano: Lucio Dalla. Un brano dolcissimo, probabilmente uno dei più belli scritti dal cantautore bolognese.

Se volete potete poi ascoltare il brano cliccando sul titolo che trovate in fondo dopo il testo.

Buona lettura ... e buon ascolto.

Anna e Marco (Lucio Dalla - Dall'album "Lucio Dalla" del 1979)

Anna come sono tante
Anna permalosa
Anna bello sguardo
Sguardo che ogni giorno perde qualcosa

Se chiude gli occhi lei lo sa
Stella di periferia
Anna con le amiche
Anna che vorrebbe andar via

Marco grosse scarpe e poca carne
Marco cuore in allarme
Con sua madre e una sorella
Poca vita, sempre quella

Se chiude gli occhi lui lo sa
Lupo di periferia
Marco col branco
Marco che vorrebbe andar via

E la luna è una palla ed il cielo è un biliardo
Quante stelle nei flippers, sono più di un miliardo
Marco dentro a un bar non sa cosa farà
Poi c'è qualcuno che trova una moto e si può andare in città

Anna bello sguardo, non perde un ballo
Marco che a ballare sembra un cavallo
In un locale che è uno schifo
Poca gente che li guarda, c'è una checca che fa il tifo

Ma dimmi tu dove sarà
Dov'è la strada per le stelle
Mentre ballano
Si guardano e si scambiano la pelle e cominciano a volare

Con tre salti sono fuori dal locale
Con un'aria da commedia americana
Sta finendo anche questa settimana

Ma l'America è lontana
Dall'altra parte della luna
Che li guarda e anche se ride
A vederla mette quasi paura

E la luna, in silenzio, ora si avvicina
Con un mucchio di stelle cade per strada
Luna che cammina, luna di città
Poi passa un cane che sente qualcosa, li guarda, abbaia e se ne va

Anna avrebbe voluto morire
Marco voleva andarsene lontano
Qualcuno li ha visti tornare
Tenendosi per mano

Anna e Marco

Buona giornata a tutti.

Gip