Genoa, da un anno all'altro, nulla è cambiato, sempre cinque punti sono

23.11.2020 11:41 di Franco Avanzini   Vedi letture

Non è cambiato nulla da un anno all'altro. Di questi tempi, lo scorso anno, il Genoa aveva esattamente 5 punti come in questa annata. Lo sconvolgimento di giocatori, l'ennesimo nuovo allenatore, non sono serviti a nulla. E' l'amara verità della situazione che si è venuta a creare al Grifone. Nella passata stagione i rossoblu impattarono all'esordio contro la Roma all'Olimpico per 3 a 3, quindi superarono la Fiorentina per 2 a 1. Pareva l'inizio di una annata interessante quella del tecnico Andreazzoli. Già i tifosi sognavano finalmente una stagione senza patimenti. Così non sarà, invece. 

Dopo i primi 4 punti, arriveranno infatti la sconfitta interna contro l'Atalanta, quella a Cagliari, il pareggio a reti bianche contro il Bologna coi felsinei capaci di sbagliare un calcio di rigore e poi il capitombolo in casa della Lazio, quello col Milan al Ferraris e la disfatta in casa del Parma per 5 a 1. Al termine del match in Emilia, Andreazzoli fu sollevato dall'incarico ed al suo posto chiamato Thiago Motta. 

Quest'anno la solfa non è cambiata: ancora cinque punti in otto gare e ora un bivio preoccupante che potrebbe portare all'esonero dell'allenatore Maran. Per sua fortuna c'è una gara di Coppa Italia, il derby, che potrebbe avergli allungato la permanenza sulla panchina della società più Antica d'Italia. Stracittadina prima e poi lunedì la gara interna contro il Parma (toh, chi si rivede di questi tempi), due partite dalle quali il Genoa dovrà uscire il meglio possibile, soprattutto conquistare il successo nella partita di campionato.

Per l'ennesima volta il Grifone sarà costretto ad una stagione di sofferenza. Dal dopo Gasperini in poi è sempre stato così, tanti allenatori sono passati dalle parti di Genova; centinaia di giocatori hanno vestito il rossoblu ma i ricordi sono sempre gli stessi: brutte annate, poche soddisfazioni e troppa sofferenza. E per l'ennesima volta, al di là delle parole del diesse Faggiano nel giorno della presentazione, anche questa volta occorrerà intervenire nel mercato invernale per risolvere una situazione davvero problematica. Così si dice: dagli errori commessi praticamente nulla è stato imparato.