L'avversario di turno, il Bologna: Palacio e Soumaoro, gli ex in primo piano

08.01.2021 10:00 di Franco Avanzini   Vedi letture

Il Bologna ha la caratteristica di pareggiare molto. Sono ben cinque quelli consecutivi conquistati dalla squadra del tecnico Sinisa Mihajlovic. Un paio di questi, contro Spezia e Atalanta, recuperando addirittura dallo 0 a 2. Insomma se non altro i felsinei dimostrano carattere e raramente si abbattono lasciando via libera agli avversari. Un po’ quella che è la caratteristica del suo mister che di certo è sempre stato, sul terreno di gioco ma anche fuori, un combattente nato che non si arrende mai, neppure dinanzi alle avversità che l’hanno recentemente colpito.

L’ultimo giocatore arrivato in casa Bologna è Adama Soumaoro che a Genova ha trascorso mezza stagione lo scorso anno realizzando anche una rete, proprio nella città delle due torri, nella rotonda vittoria, 3 a 0, al Dall’Ara. Potrebbe anche scendere in campo contro i liguri tenendo presente che arriva senza guai fisici, allenato, dai francesi del Losc Lille. Il difensore francese aveva fatto anche buona impressione in Liguria dove però non era stato riconfermato.

E’ evidente come l’elemento che maggiormente rappresenta gli emiliani resti Rodrigo Palacio che a Genova ha vissuto stagioni importanti entrando nei cuori dei sostenitori liguri. Tra il 2009 e il 2012 le sue presenze con la maglia del Grifone sono state 90 ed i gol 35. El Trenza, nonostante l’età, resta elemento sempre pericoloso per le difese avversarie anche se in questa stagione ha realizzato solamente una rete nella rotonda vittoria, 4 a 1, sul Crotone.

Il talento è rappresentato da Riccardo Orsolini che ha numeri interessanti anche se probabilmente manca un po’ di continuità, tanto che lo stesso allenatore talvolta lo rimprovera a causa di alcuni atteggiamenti non propriamente perfetti. Nonostante ciò il 23enne centrocampista ma anche attaccante a seconda delle necessità della squadra resta una bella realtà del nostro calcio tanto da esser stato anche convocato dalla nazionale del selezionatore Roberto Mancini.