Leonardo Semplici: "Il Genoa opera sempre bene sul mercato. Godin out"

11.09.2021 14:18 di Franco Avanzini   vedi letture

Scenderà in campo il Cagliari domani alle ore 15 contro il Genoa di Davide Ballardini. Un match già importante ai fini della classifica con i sardi ad un punto e i liguri fermi al palo a quota zero dopo due gare. A parlato ai cali della società dei Quattro Mori il tecnico Leonardo Semplici che ha presentato la gara. Spesso i sardi subiscono gol nei primi minuti: "Abbiamo fatto spesso degli errori, alcuni gol subiti tipo quelli di Milano sono nati da una deviazione fortuita e su rigore. Abbiamo lavorato sui nostri errori cercando di migliorare. Cercheremo di continuare nella crescita della squadra sia in fase difensiva che offensiva, dovremo trovare un equilibrio migliore".

Ceppitelli, Cragno Godin, la situazione inerente ai giocatori e con un Keita che vorrebbe una maglia da titolare: "Cragno e Ceppitelli sono recuperati, Godin non sarà della gara mentre Strootman ha un problema e non sappiamo se potremo recuperarlo. Keità non è al top della condizione ma potrebbe giocare anche se non so se dall'inizio oppure a gara in corso".

La pausa per le Nazionali potrebbe infierire sui giocatori: "Ci sono squadre penalizzate come la nostra che hanno quattro giocatori per una gara che si gioca domani. Vedremo chi sarà disponibilità. Hanno fatto quattro gare in 15 giorni con un dispendio di energie importanti e un viaggio lunghissimo. Squadre come la nostra possono essere penalizzate e comunque sono convinto che chi scenderà in campo non farà rimpiangere gli assenti. Sono certo che faremo una grande gara". 

La difesa a quattro può essere una soluzione domani contro il Genoa? "Io ho sempre giocato a quattro salvo che quando sono arrivato in Serie A con determinate caratteristiche dei giocatori che ho trovato. Non è la caratteristica dell'avversario che ci dirà come noi dovremo giocare. Sia con Spezia e Milan abbiamo variato passando da tre a quattro dietro. Dovremo giocare con attenzione e concentrazione per poterci permettere di fare un campionato dignitoso".

Tre giocatori arrivati a fine mercato: "Per il mercato devo dire che sono contento per chi è arrivato ma sono anche contento che sia finito. Da martedì finalmente tutto questo bailamme passerà in secondo piano e cercheremo di creare una giusta mentalità con le idee che voglio trasmettere a loro. Con l'arrivo di quei giocatori valuteremo come scendere in campo. Deiola e Oliva potrebbero sostituire Strootman nel caso non ce la facesse".

Due parole il tecnico le spende anche sul Genoa: "Il Genoa ha fatto un mercato importante con giocatori di grande valore e esperienza. Ogni anno opera discretamente, è una squadra che ha dei valori. Sarà una partita difficile. Noi abbiamo lavorato su tanti aspetti anche se abbiamo soprattutto operato sotto l'aspetto fisico a causa dell'assenza. soprattutto nella prima settimana,di molti Nazionali. Cercheremo di non dare vantaggi agli avversari".

Su Keità: "E' un attaccante che può giocare sia da prima punta che da seconda ma pure da attaccante esterno. Ci da forza e potrà permetterci anche con due attaccanti con un trequartista che potrebbe essere Joao Pedro. Deve essere portato nelle migliori condizioni per esprimersi". Quali giocatori che hanno giocato con l'Uruguay saranno disponibili: "La rosa al completa l'avrò da martedì conoscendo così anche le caratteristiche degli ultimi arrivati. Vedrò oggi i ragazzi rientrati dalla Nazionale. Difficile vederli dall'inizio, Godin non sarà convocato, gli altri tre valuteremo assieme a loro".