Rolando Maran: "Gara non facile come potrebbe dire il risultato"

20.09.2020 17:56 di Franco Avanzini   Vedi letture

Rolando Maran, tecnico del Genoa, ha commentato il successo 4 a 1 all'esordio in campionato contro il Crotone: "Non è stato troppo facile nonostante il risultato. Partire con il piglio giusto e con l'intensità giusta ci ha facilitato nel omento in cui siamo riusciti ad andare in vantaggio. Ma di facile non c'era nulla contro una squadra che aveva una densità ben precisa e ben allenata. Siamo entrati in campo tosti con la voglia di fare risultato".

L'esordio sulla panchina del Genoa e un mercato importante non ancora concluso: "I giocatori bravi come Badelj e Schone possono giocare insieme ma oggi vorrei commentare la gara perché dopo de anni di sofferenza partire bene era importante e mi piacerebbe fare risaltare il risultato finale seppure contro una neo promossa che non è mai facile da affrontare".

Pjaca e Zappacosta subito protagonisti: "Significa subito parecchio. Volendo si è visto qualcosa di diverso. I nuovi si sono messi subito a disposizione e con questo connubio potremo crescere più in fretta. Quando arrivano giocatori con obiettivi non solo di squadra ma anche personali si può crescere".

La squadra più forte che ha allenato che potrebbe diventare ancora più forte con altri nuovi ingressi? "Con i condizionali non sono abitato a fare i conti, dobbiamo crescere e di settimana dopo settimana potremo fare bene". Un Genoa del rilancio? "Non occorre vergognarsi nel voler dire che vogliamo riscattare il passato recente. E' una buona motivazione per fare bene. Se la mettiamo così va bene comunque". Tatticamente la partita ha visto un Genoa come lo scorso anno: "Non ho mai fatto un problema sul modulo ma mettere i giocatori a rendere al massimo. Per caratteristiche potrei lavorarci maggiormente. Abbiamo avuto poco tempo per farlo".