Blessin: "Non vedo l'ora di iniziare la stagione. Venezia compagine forte"

13.08.2022 13:10 di Franco Avanzini   vedi letture
Fonte: genoa channel

Inizia il campionato con il Genoa impegnato domani a Venezia contro la squadra lagunare con fischio di inizio alle ore 20.45. Quasi 2 mila i tifosi al seguito di un Grifone che vuole spiccare il volo sin dalle prime giornate di questo torneo. In conferenza stampa ha parlato il tecnico tedesco Alexsander Blessin, queste le sue prime sensazioni: "La settimana è stata corta ma molto buona. Ho visto una squadra molto attenta, non vediamo l'ora di iniziare il campionato. Ho seguito Parma-Bari e ho visto una gara molto viva con tanti contrasti. Il Venezia è una grande squadra, ha recuperato tutti i calciatori colpiti dal Covid 19. Hanno un allenatore e giocatori nuovi, ricordo la gara dello scorso anno quando non siamo entrati in partita nel primo tempo. Dovremo vincere i contrasti e conquistare le seconde palle. Ci saranno più lanci lunghi, anche vedendo la struttura del campo veneto. Ci sono giocatori importanti come Tessmann, Busio se rientra, hanno qualità di squadra. Domani dovremo dare di più rispetto alla gara di Coppa Italia".

Obiettivo importante quest'anno, una pressione forte: "Meglio chiedere questo al termine del girone di andata. Comunque dipende da noi e dalle nostre prestazioni. Ci vuole anche un pizzico di fortuna e arriva questo pizzico di fortuna col lavoro in una stagione lunga. Un percorso lungo con alti e bassi e occorrerà trovarsi preparati per affrontare soprattutto questi ultimi. Ogni avversario vorrà fare la gara della vita contro di noi. Per loro sarà importante giocare in uno stadio come il Ferraris".

Ilsanker e Sturaro, il loro recupero: "Ilsanker è tornato in gruppo da una settimana. E' molto importante per noi, è un mostro. Sturaro ha bisogno di più tempo, non dobbiamo mettere pressione su di lui. Ci vorrà ancora tempo prima di rivederlo in gruppo". Arrabbiato dopo la gara di Coppa con la difesa: "Ero un po' arrabbiato ma per poco perché poi pensavamo già alla gara con il Venezia e all'esordio. Felice per iniziare il campionato. Tutti sappiamo che le prime sei gare sono importanti e dopo queste partite vedremo dove ci troveremo. Abbiamo tanta fame, siamo pronti e vedremo cosa accadrà domani. Sono contento di iniziare dopo un pre campionato lungo, finalmente il campo prenderà il posto alle parole".

Pajac in campo oppure ancora Sabelli? e il portiere? "Sabelli ha la mentalità giusta e sono contento per la sua prestazione in Coppa Italia. Preferisco avere un mancino in quella posizione. Sabelli ha giocato bene e è difficile fare cambiamenti. Ho comunque due opzioni. Sul portiere dico che ha giocato bene, non mi piace cambiare il numero uno dopo una gara. Martinez ha fatto una buona prestazione".