L'avversario d turno, la Juventus: non solo Ronaldo anche se...

07.04.2021 10:00 di Franco Avanzini   Vedi letture

Prima delle due trasferte di grande difficoltà per il Genoa. Ad ospitare la squadra di mister Ballardini sarà la Juventus allo Stadium. Un match non semplice, inutile negarlo, anche se la squadra del tecnico Pirlo non è certamente la schiacciasassi delle scorse stagioni. Eh sì, qualcosa non funziona tra i bianco-neri che hanno patito qualche stop di troppo con un allenatore contestato da molti tifosi. In effetti la Juventus anche in questa stagione ha mancato l'obiettivo principale da alcune stagioni, ovvero la Champions League. Uscire dal Porto, non propriamente un top club a livello europeo, ha mandato in crisi Ronaldo e soci.

La sconfitta interna poi contro il Benevento ha acuito ancora di più i problemi interni con la dirigenza che non sa cosa fare. Pirlo è sempre in sella alla squadra piemontese ma è evidente come il prossimo anno potrebbe esser sostituito visto che i risultati, ma pure il gioco, non sono certamente di primo livello.

A tenere su la squadra piemontese evidentemente è Cristiano Ronaldo. Acquistato soprattutto per vincere il trofeo europeo, sinora non è riuscito nell'intento e anche in campionato spesso ha tenuto da solo la baracca vincendo delle gare che, senza la sua presenza, avrebbero potuto chiudersi in maniera diversa. Il fuoriclasse portoghese resta il pericolo numero uno capace, coi suoi colpi di classe, di sbaragliare la compagnia portando la gara dalla sua parte.

Tra i problemi apparsi in questa stagione anche quello del portiere Szczesny che non sempre è apparso perfetto. Il numero uno polacco è in bilico e per lui la stagione potrebbe chiudersi con l'addio alla maglia bianconera. La dirigenza piemontese anche in questo caso si sta guardando attorno. 

Se vogliamo trovare un punto assolutamente di forza, lo possiamo trovare in Federico Chiesa. L'ex attaccante della Fiorentina sta disputando una buona stagione e la sua grande voglia di mettersi in evidenza ha regalato frutti importanti alla Juve che ne ha tratto beneficio con le sue reti. Assieme a Ronaldo certamente è un elemento da tenere ben in considerazione perché ha dimostrato spesso di potersi rendere pericoloso in qualunque momento della gara.

Chi spinge molto e può davvero regalare l'uomo in più ai bianconeri è Cuadrado. Il colombiano ha classe, corsa e tecnica per far sua l'intera fascia destra spingendo parecchio e regalando assist ma anche gol importanti ai suoi compagni. La Juventus, che nel pomeriggio recupererà la gara contro il Napoli, non può commettere passi falsi perché è concreto il rischio che possa non raggiungere una posizione Champions. Guai a pensare ad una avversaria indebolita, sfiduciata o peggio arrendevole perché la compagine di mister Purlo vuole risalire la china per quanto possibile e certamente non perdere una delle primissime posizioni di graduatoria, sarebbe un vero e proprio smacco!