The Day After, Davide Ballardini, l'uomo della provvidenza

24.12.2020 10:00 di Franco Avanzini   Vedi letture

Eh beh!! Arriva Davide Ballardini e la squadra torna a girare come meglio non poteva essere. e soprattutto conquista il successo nel derby ligure contro lo Spezia. Mandare in campo una squadra over 30 questa volta è servita eccome. L'esperienza al potere con il tecnico che trovava la giusta alchimia affidandosi ai senatori della squadra, a quelli che, nel recupero, non ci pensavano neppure due secondi a calciare il pallone il più lontano possibile. 

Radovanovic al centro della difesa pareva un azzardo contro un Nzola capace di realizzare sei reti nelle precedenti gare e in effetti alla prima vera occasione si faceva beffare dall'avversario sull'anticipo. Poi però il giocatore ex Chievo non commetteva più errori tenendo l'avversario e proponendo alcuni buoni palloni a favore dei compagni. Altro "vecio" della compagnia Mimmo Criscito aveva il grande merito di realizzare il rigore del successo in maniera alquanto fredda. 

In mezzo al campo Badelj tornava e dettava i tempi alla squadra mentre in attacco Pandev si metteva al servizio dei compagni con la sua grande esperienza e con palloni sempre molto precisi, un assist ma sul gol di destro ma anche sul tocco per Behrami che poi sarà abbattuto in area da terzi con il conseguente rigore concesso grazie all'intervento del Var.

Benissimo Mattia Destro autore di un gol pregevole ma anche di un atteggiamento tattico positivo nel quale ha corso tanto, messo in difficoltà la difesa avversaria anche se, guardando il retro della medaglia, ha peccato come a Firenze nel momento topico mancando il gol dell'allungo decisivo. pr sua fortuna questa volta non c'è stato il Milenkovic di turno che toglieva i due punti al Grifone. Resta comunque il buon cammino dell'attaccante che sembra recuperato e meritevole della maglia da titolare.

Evidente però che, nonostante il successo, qualche pecca sia scaturita. Lo stesso tecnico Ballardini lo ha detto a fine match: "Questa squadra va aggiustata". Probabilmente in mezzo al campo ma non solo. Il mercato di gennaio 2021 oramai alle porte, o quasi, dovrà nuovamente risistemare una rosa non compatibile con le idee del neo allenatore. Per l'ennesima volta la palla adesso passerà al presidente Preziosi e al diesse Marroccu. Toccherà a loro accontentare il tecnico di Ravenna  per riportare in quota di galleggiamento il Grifone.