Milan-Genoa, i precedenti: quella gara senza pubblico...

15.04.2021 10:00 di Franco Avanzini   Vedi letture

Era l'8 marzo 2020 e l'Italia stava per entrare in lockdown. Tutto stava per chiudersi a causa della pandemia da coronavirus Covid-19. Il campionato di calcio stava per disputare le ultime sfide prima dello stop per alcuni mesi con la Serie A che riprenderà in estate, in maniera del tutto eccezionale. Al Meazza andava di scena Milan-Genoa. Una prima gara senza il pubblico con la stranezza, oramai diventata consuetudine, di ascoltare le voci dei protagonisti in campo e dei mister. Il Grifone aveva bisogno di punti e la gara si mise subito bene con la rete di Pandev dopo appena 7 minuti. Rossoneri poco appariscenti che subivano il raddoppio di Cassata. Poi, a ripresa ben avviata da parecchi minuti, Ibrahimovic proverà a riaprire la sfida mettendo il suo marchio sull'incontro. Non ci riuscirà perché quella gara si chiuderà 2 a 1 per un Genoa avviato alla salvezza.

Milan e Genoa a San Siro si sono affrontate in Serie A in 52 circostanze con i rossoneri padroni di casa nettamente avanti nel computo totale di successi che segna 32 a 6 per loro mentre i pareggi sono stati 14. Negli ultimi 7 scontri diretti però il vantaggio dei milanesi è limitato a tre successi contro due e altrettanti segni ics.

La squadra di casa ha vinto l'ultimo confronto il 31 ottobre 2018. Sarà una vera e propria beffa per il Genoa quell'incontro. Al milanista Suso aveva risposto un'autorete di Romagnoli e la partita pareva avviata al pareggio. Proprio all'ultimo respiro però il difensore autore dell'autogol riuscirà a bucare il portiere genoano portando a casa i tre punti per i suoi colori.  Nella stagione precedente invece le due formazioni chiusero il match sul nulla di fatto. 0 a 0.

Il 25 maggio 1958 sarà ricordato negli annali del football per il successo più ampio conquistato dai liguri in casa dei lombardi, 5 a 1. Per i rossoblu andarono a rete Barison con una tripletta e Abbadie con una doppietta, altri tempi. Nelle ultime stagioni resta invece la bella impresa dell'annata 2015 (era proprio il mese di aprile) quando Bertolacci, Niang e Iago Falque segnarono le tre reti (ad una, realizzata da Mexes) che permisero al Genoa di strappare i tre punti alla Scala del Calcio.