The Day After tre punti d'oro ma un primo tempo scialbo

20.03.2021 10:00 di Franco Avanzini   vedi letture

Mister Davide Ballardini ha tirato fuori dal cilindro la coppia Scamacca-Pjaca e ha dato scacco matto al tecnico avversario D'Aversa. Per recuperare la gara contro il Parma insomma è dovuto intervenire in campo e probabilmente ha dovuto, crediamo noi, farsi sentire negli spogliatoi nell'intervallo. Questo perché il primo tempo è stato davvero scialbo, brutto, incolore e chi più ne ha, di aggettivi negativi, ne metta. Un Genoa che ha subito un Parma appena sufficiente, nulla di che ma che comunque aveva messo in cassaforte una rete importante che avrebbe potuto dare fiato alla squadra emiliano e mandare in crisi quella genoana.

Per fortuna le cose sono variate nella ripresa. Shomurodov pare aver perso la voglia e la grinta messa in mostra alcuni mesi fa e lo stesso Destro non sembra più quel bel giocatore che aveva fatto sognare un po' tutti e aveva messo nel sacco delle porte avversarie palloni importanti. Insomma un pianto greco per due attaccanti che non hanno di fatto mai concluso nello specchio della porta difesa da Sepe. 

E l'inizio della seconda frazione di gara non era da meno Con Kucka che di testa di mangiava il raddoppio. A questo punto scattava qualcosa nella testa dei giocatori del Genoa e prima Scamacca segnava si assist sponda di Zappacosta e quindi su un'apertura col tacco di Pjaca. A quel punto la compagine genoana aveva il merito di non subire troppo gli avversari, lasciargli il pallino del gioco ma tenendo strette le linee e non rischiando esageratamente sulle azioni avversarie. Insomma la squadra ligure ha avuto la bravura di saper soffrire senza andare in tilt e senza lasciare spazi liberi agli avversari.

Quattro punti in due partite e, dopo la sosta, la terza gara importantissima nella zona salvezza. Avversaria sarà la Fiorentina dell'ex tecnico Cesare Prandelli. Un altro piccolo mattoncino e l'obiettivo stagionale si avvicinerebbe sempre più. Di certo il successo di Parma, una vittoria che mancava esattamente dal 7 febbraio 2021 contro il Napoli, ha avuto un valore importante perché ha frenato i ducali che arrivavano dall'importante successo contro la Roma e superata quota 30 in classifica con i 40 oramai che si avvicinano sempre più.