The Day After, era importante vincere ma l'obiettivo è ancora distante

20.07.2020 09:45 di Franco Avanzini   Vedi letture

Era importante solamente conquistare i tre punti contro il Lecce. Sul modo con cui sarebbero arrivati poco importanza aveva. Ed in effetti il successo è giunto grazie ad una autorete del portiere Gabriel sulla conclusione da fuori di Jagiello. Ma il gioco non ha regalato emozioni agli spettatori a casa. Anzi, il rischio di capitolare contro una compagine ancor più sconclusionata del Genoa c'è stato. Il forcing dei salentini è stato forte, pesante, magari non perfetto e sicuramente poco pericoloso. Tanti cross, qualche mischia in area e qualche pallone gettato alla spera in Dio senza una benché minima idea di gioco. 

Dalla panchina mister Liverani si sgolava a più non posso mentre sull'altro fronte la paura sembrava attanagliare i giocatori rossoblu. Eppure il gol iniziale avrebbe dovuto giovare al Grifone che avrebbe, sulla carta, potuto giocare senza l'assillo dello sbloccare la partita. Ed invece è sorta quella paura di vincere che ha frenato e non poco Criscito e soci. In campo parevano tutti impauriti da quella sfera che ballonzolava all'interno del rettangolo di gioco. E così gli errori non mancavano sino a giungere ad un pareggio innaturale. Un cross di Mancosu sul quale Romero si abbassava non si sa esattamente per quale motivo e Perin veniva beffato sul suo angolo di sinistra. 

E l'1 a 1 lanciava ancora di più all'attacco il Lecce che sfiorava anche il vantaggio con Barak che si mangiava un gol quasi fatto. Per fortuna dei rossoblu e di mister Nicola ecco il gol di Jagiello, anzi, l'autorete del portiere Gabriel, a riprendersi un incontro che, se pareggiato, avrebbe potuto mandare all'Inferno a quasi la squadra ligure. 

Ed ora il derby. Una stracittadina a porte chiuse, inimmaginabile sino allo scorso febbraio quando si pensava già a come addobbare lo stadio. Ed invece si giocherà senza la forza della Nord, senza le sue grida e senza il suo calore. Non facile per una squadra che ha dimostrato ancora una volta di avere poca tecnica e poche idee. La speranza è che, come spesso capita quando arriva una gara del genere, esca fuori il cuore Genoa, quella voglia, spesso sopita in altri incontri, di conquistare i tre punti nella gara più importante della stagione.