I grandi attaccanti del Genoa moderno

15.09.2020 21:24 di Carlo Dellacasa   Vedi letture

Essere tifosi del Genoa non significa solamente avere a cuore una delle più grandi realtà del calcio italiano ma anche saper soffrire come pochi. La squadra rossoblu principale realtà del calcio genovese con ben nove scudetti in bacheca, non solo è la società più antica d'Italia ma rappresenta uno spaccato di romanticismo nel calcio nostrano. Negli ultimi anni, nonostante non siano arrivati dei risultati particolarmente esaltanti, ci sono state però alcune annate nelle quali il Genoa ha fatto esultare non poco i suoi supporter, nelle quali si sono imposti alcuni attaccanti di grande livello ancora oggi nel cuore della parte rossoblu di Marassi. Andiamo a vedere quali. 

Borriello, il bomber

Fin da giovanissimo grande promessa della Primavera del Milan, oltre a farsi notare come uno dei più precoci testimonial della marca Nike in Italia, il napoletano Marco Borriello, che ha concluso da poco la carriera nell'Ibiza, fu il primo grande centravanti a spiccare a livelli assoluti in Serie A Tim con la maglia del Grifone, che oggi è una delle squadre con la quotazione più alta relativa alla vittoria dello Scudetto secondo le scommesse sul calcio di Betway, con una quota di 751 il 9 settembre. A quell'epoca il Genoa era allenato da Gian Piero Gasperini, un tecnico già all'epoca conosciuto per il suo calcio offensivo e oggi in auge con l'Atalanta, il quale aveva a propria disposizione un ottimo organico del quale Borriello era il finalizzatore. Appena promosso in massima serie, quel Genoa visse una stagione ricca di vittorie prestigiose, finendo al decimo posto della classifica e dando l'impressione di essere finalmente tornato nel palcoscenico che gli spettava per restarci. Il contributo di Borriello fu assoluto, visti i 19 goal messi a segno in campionato, che lo resero il terzo cannoniere del campionato con solo una rete in meno di David Trezeguet e due in meno di Alessandro Del Piero. Dopo quella grande stagione da protagonista, il centravanti cresciuto nel Milan sarebbe ritornato alla base, dove avrebbe disputato due buone stagioni prima di tornare altre due volte al Genoa, sebbene il picco raggiunto nell'annata 2007-08 restò il più alto per lui.

Orgoglioso di aver indossato questa maglia. Buon compleanno Grifone! #126 Genoa CFC

Pubblicato da Diego Milito su Sabato 7 settembre 2019

Milito, il Principe

Dopo l'addio di Borriello, il Genoa cercò disperatamente un altro centravanti che potesse garantire qualità e soprattutto tanti goal. La scelta ricadde su un ex genoano che aveva cercato fortuna in Spagna, ossia Diego Milito. L'attaccante argentino arrivò nell'estate del 2008 proveniente dal Real Saragozza e si inserì immediatamente nel gioco di Gasperini sempre volto a esaltare la figura del centravanti. L'intelligenza tattica e la bravura nel sapere sempre dove si trovasse la porta gli permisero di andare a segno in ben 24 occasioni in campionato, finendo così secondo nella classifica marcatori a pari merito con Marco Di Vaio e a una sola lunghezza da Zlatan Ibrahimovic, all'epoca attaccante dell'Inter griffato dalla marca Pirelli e campione d'Italia. Il grande contributo di reti dell'argentino ormai diventato un vero genoano permise al Grifone di arrampicarsi fino al quinto posto in classifica, guadagnandosi così il diritto di poter disputare l'edizione successiva dell'Europa League. Dopo quell'annata strepitosa, il Principe fu ingaggiato dall'Inter, squadra con la quale si sarebbe confermato goleador di grandissimo livello vincendo inoltre uno storico e irripetibile triplete andando a segno in tutte le partite decisive per la vittoria dei titoli di campionato, coppa e Champions League.

GORAN PANDEV con il Genoa: 25 Presenze in serie A: 0 gol 4 Presenze in coppa Italia: 4 gol

Pubblicato da Genoa 1893: Passione Rossoblu su Mercoledì 18 gennaio 2017

Pandev, l'esperto

Dopo che l'anno scorso il Genoa è riuscito a salvarsi dalla retrocessione in Serie B per il rotto della cuffia, il popolo del Ferraris di fede rossoblu ha capito che bisognerà stringere i denti anche quest'anno. Tuttavia, se il Grifone può ancora permettersi di giocare nel proscenio più importante del calcio italiano è principalmente grazie a Goran Pandev, attaccante faro della nazionale della Macedonia e con un passato importantissimo. Ex punto di riferimento di squadre come Lazio, Inter e Napoli, con le quali ha conquistato vari trofei, Pandev rappresenta quell'usato sicuro capace sia di andare in goal nei momenti difficili sia di effettuare assist importanti. Autore di nove reti nella scorsa stagione, grazie alle quali ha salvato il Genoa dalla retrocessione ergendosi a massimo cannoniere della squadra, il macedone è ancora oggi il faro dell'attacco della squadra allenata da Rolando Maran.

Dalla forza fisica di Borriello alla classe di Pandev, passando per l'intelligenza di Milito, i tifosi del Genoa hanno visto negli ultimi anni succedersi una serie di grandi attaccanti che ricordano ancora oggi con grande affetto.